domenica 04 dicembre | 01:08
pubblicato il 05/nov/2015 12:07

Bce, Draghi: se Qe non bastasse esamineremo come intensificarlo

Se non dovesse contrastare ostacoli a stabilità prezzi

Bce, Draghi: se Qe non bastasse esamineremo come intensificarlo

Roma, 5 nov. (askanews) - "Qualora ci convincessimo" che l'attuale piano di stimoli della Bce non dovesse bastare a contrastare gli ostacoli alla stabilità dei prezzi "esamineremo le modalità con cui intensificarlo per conseguire il nostro obiettivo". Lo ha affermato il presidente Mario Draghi, nel suo intervento all'inaugurazione dell'anno accademico dell'università cattolica di Milano.

"Siamo di fronte a una situazione in cui la dinamica dei prezzi è molto debole, il quadro macroeconomico è ancora incerto. Per questi motivi - ha ricordato Draghi - il Consiglio si è impegnato a riesaminare il grado di accomodamento monetario nella prossima riunione di dicembre".

"Il programma attuato finora è stato senza dubbio efficace. Dobbiamo tuttavia valutare se, con l'indebolirsi dell'economia mondiale, esso sia anche efficace nel contrastare le spinte avverse che potrebbero ostacolare un ritorno alla stabilità dei prezzi nel medio termine. Qualora ci convincessimo del contrario - ha detto - esamineremo le modalità con cui intensificarlo per conseguire il nostro obiettivo".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Energia
Elettricità, Cgia: per piccole imprese la più cara in Eurozona
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari