lunedì 27 febbraio | 15:36
pubblicato il 28/feb/2013 12:00

Bce/ Draghi: Risanamento dei conti pubblici è inevitabile

Semmai fare riforme per mitigare impatto austerità su crescita

Bce/ Draghi: Risanamento dei conti pubblici è inevitabile

Monaco di Baviera, 27 feb. (askanews) - Nel paesi dell'area euro "il risanamento dei conti pubblici è inevitabile". Lo ha ribadito il presidente della Bce Mario Draghi, incontrando la stampa al termine di un intervento all'Accademia cattolica a Monaco di Baviera. Secondo Draghi la questione da porsi è semmai "come mitigare" gli effetti negativi inevitabili di queste manovre di risanamento sulla crescita economica. Bisogna per questo accelerare gli sforzi sul versante delle riforme strutturali. Aal/Voz

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Alitalia
Alitalia: liquidità al limite, tagli potrebbero salire a 400 mln
Borsa
In bilico fusione Lse-Deutsche Borse, nodo mercato titoli Stato
Generali
Intesa SanPaolo vola in borsa dopo no a Generali: mercato approva
Ue
Regioni: Lombardia la più competitiva in Italia, 143esima in Ue
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Premio Ercole Olivario, in gara 174 etichette da 17 Regioni
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Specie a rischio, dalla genetica molecolare un aiuto per salvarle
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Fisica, Masterclass: 3000 studenti alla scoperta delle particelle
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech