domenica 11 dicembre | 03:32
pubblicato il 09/gen/2014 18:00

Bce: Draghi parla da ''colomba''. Ripresa fragile e debole (punto)

Bce: Draghi parla da ''colomba''. Ripresa fragile e debole (punto)

(ASCA) - Roma, 9 gen 2014 - Prima conferenza stampa del 2014 di Mario Draghi, presidente della Bce, al termine delle riunione della Bce che ha lasciato il costo del denaro al minimo storico dello 0,25%. Tutto come previsto, ma il numero uno dell'Eurotower ha rafforzato i toni ''dovish'' (da colomba) sulla politica monetaria che resta ''accomodante', ma aperta a ulteriori azioni espansive nel caso la situazione lo richiedesse. Lo scenario resta infatti caratterizzato da una ripresa ''debole e fragile'' su cui gravano dei rischi al ribasso legati all'andamento dei prezzi delle materie prime, all'incertezza politica e alla situazione dei mercati finanziari e monetari dell'Eurozona.

Draghi ha sottolineato i ''sostanziali progressi nelle condizioni di raccolta delle banche'' e la riduzione della ''frammentazione'' dei mercati finanziari. Ma cantare vittoria ''e' prematuro'', tanto che la Bce resta pronta da utilizzare ''tutti gli strumenti disponibili'' per evitare nuove crisi di liquidita' e continua a monitorare gli sviluppi ''del mercato monetario''. La disponibilita' dell'Eurotower a mantenere una politica accomodante e tassi bassi o ancora piu' bassi ''per un protratto periodo di tempo'' rimane favorita da livelli di bassa inflazione ''almeno nei prossimi due anni''. Non sono mancate, nel corso della conferenza stampa, domande proprio sull'andamento dei prezzi al consumo nell'Eurozona. A dicembre si e' scesi allo 0,8% annuo (stima preliminare di Eurostat) ma il numero uno della Bce ha escluso scenari giapponesi: ''Ora non vediamo rischi di deflazione e nemmeno una scenario giapponese''. Se si dovessero manifestare e' probabile una reazione di Francoforte. ''Voglio essere chiaro: abbiamo un mandato per difendere la stabilita' dei prezzi in entrambe le direzioni'', cosi' il presidente della Bce, Mario Draghi, confermando che l'Eurotower agirebbe sia nel caso di ''disancoraggio della aspettative inflazionistiche'' per combattere cioe' l'inflazione e sia nel caso di una caduta generale dell'indice dei prezzi, cioe' per combattere la deflazione.

Infine qualche chiarimento sulla prossima tornata di esami che attende le banche dell'Eurozona e della Ue. Per quanto riguarda il primo punto, nell'analisi sulla qualita' degli attivi bancari che sara' condotta dalla Bce ''i Titoli di Stato saranno trattati come stabilito dal Comitato di Basilea''.

Dunque come attivita' che non rientrano tra quelle ponderate per il rischio. Uno sbocco scontato considerando che il Comitato di Basilea comprende anche le banche centrali di altre aree monetarie, quali gli Usa e il Giappone, dove al contrario dell'Eurozona, basta pensare al caso della Grecia, non si e' assistito ad alcuna ristrutturazione del debito pubblico.

Diverso lo spartito che potrebbe essere suonato per gli stress test sulle principali banche dell'Unione europea che saranno condotti sotto la supervisione dell'Eba, l'autorita' bancaria europea che si occupa di regolamentazione. ''Come tutte le attivita' bancarie, i Titoli di Stato saranno oggetto degli stress test'', ha spiegato Draghi. Dunque potrebbero concorrere a determinare nuove necessita' patrimoniali per quelle banche che dovessero fallire il test a causa dell'esposizione sul debito sovrano.

men/

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Francia
Francia, è penuria di tartufi e i prezzi volano alle stelle
Petrolio
Scatta la prima stretta globale all'offerta di petrolio da 15 anni
Brexit
Dijsselbloem dice che dalla Brexit non nascerà una nuova "City" Ue
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Furono i sardi i primi a produrre vino nel Mediterraneo
Turismo
Confesercenti: alberghi prenotati al 75% per Ponte Immacolata
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
All'Isola della Sostenibilità il mondo dell'economia circolare
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Le tecnologie spaziali che aiutano la sostenibilità
Motori
Flash Mob ai Fori per Amatrice con la Ferrari del record in Cina