mercoledì 22 febbraio | 11:32
pubblicato il 23/set/2015 15:23

Bce, Draghi: non esiteremo ad agire se inflazione toppo bassa

Piano acquisti di titoli dispone della flessibilità necessaria

Bce, Draghi: non esiteremo ad agire se inflazione toppo bassa

Roma, 23 set. (askanews) - Il presidente della Bce Mario Draghi ha alzato i toni della retorica su un possibile rafforzamento degli stimoli monetari all'economia. "Se i rischi che pesano al ribasso sull'inflazione dovessero indebolirne le prospettive di medio termine più di quanto ci attendiamo, non esiteremo ad agire", ha affermato durante una audizione al Parlamento europeo. Una nuova e chiara indicazione sulla possibilità che la Bce rafforzi il suo piano di quantitative easing da 60 miliardi di euro al mese.

Per come è stato allestito, questo programma "dispone della sufficiente flessibilità", ha ribadito. "Se si dovesse rendere necessario più stimolo monetario, agiremmo su durata e e composizione" degli acquisti di titoli.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Taxi
Taxi, Padoan: liberalizzazione va fatta ma con transizione dolce
Alitalia
Alitalia, sindacati disertano tavolo Assaereo su contratto
Toshiba
Toshiba vola in Borsa (+22%) su ipotesi vendita chip
Conti pubblici
Padoan: domani procedura Ue più vicina? Direi proprio di no
Altre sezioni
Salute e Benessere
Percorso rapido per emergenze al Fatebenefratelli Roma
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
Verso candidatura cultura del tartufo a patrimonio Unesco
Turismo
Lourdes, destinazione turistica a 360 gradi
Energia e Ambiente
Energia, nanosfere di silicio per finestre fotovoltaiche economiche
Moda
Il business della Moda porta a Milano 1,7 miliardi al mese
Scienza e Innovazione
Elicotteri italiani AW-139 in Pakistan, nuovo ordine per Leonardo
TechnoFun
Eutelsat a quota 1000 canali HD trasmessi su propria flotta
Sistema Trasporti
Al via a Verona Transpotec: espositori in crescita + 20%