mercoledì 07 dicembre | 09:52
pubblicato il 23/set/2015 15:23

Bce, Draghi: non esiteremo ad agire se inflazione toppo bassa

Piano acquisti di titoli dispone della flessibilità necessaria

Bce, Draghi: non esiteremo ad agire se inflazione toppo bassa

Roma, 23 set. (askanews) - Il presidente della Bce Mario Draghi ha alzato i toni della retorica su un possibile rafforzamento degli stimoli monetari all'economia. "Se i rischi che pesano al ribasso sull'inflazione dovessero indebolirne le prospettive di medio termine più di quanto ci attendiamo, non esiteremo ad agire", ha affermato durante una audizione al Parlamento europeo. Una nuova e chiara indicazione sulla possibilità che la Bce rafforzi il suo piano di quantitative easing da 60 miliardi di euro al mese.

Per come è stato allestito, questo programma "dispone della sufficiente flessibilità", ha ribadito. "Se si dovesse rendere necessario più stimolo monetario, agiremmo su durata e e composizione" degli acquisti di titoli.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Mps
Mps: domani Cda dopo incontro Bce. Sale ipotesi intervento Stato
Banche
Banche, Dombrovskis: l'Italia è preparata se e quando servisse
Bce
Il direttorio Bce decide giovedì su proroga al piano di stimoli
Lego
Lego, la dinastia Kirk Kristiansen blinda il futuro dei mattoncini
Altre sezioni
Salute e Benessere
Robot indossabile ridà capacità di presa a persone quadriplegiche
Enogastronomia
Veronafiere,Danese:con Vinitaly salto qualità nei paesi asiatici
Turismo
Ponte Immacolata, per un italiano su due hotel è luogo dolce vita
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Robotica soft, macchine più versatili ispirate a piante e animali
Motori
Nuova Leon Cupra, più potenza e migliori prestazioni