sabato 21 gennaio | 11:50
pubblicato il 23/set/2015 15:23

Bce, Draghi: non esiteremo ad agire se inflazione toppo bassa

Piano acquisti di titoli dispone della flessibilità necessaria

Bce, Draghi: non esiteremo ad agire se inflazione toppo bassa

Roma, 23 set. (askanews) - Il presidente della Bce Mario Draghi ha alzato i toni della retorica su un possibile rafforzamento degli stimoli monetari all'economia. "Se i rischi che pesano al ribasso sull'inflazione dovessero indebolirne le prospettive di medio termine più di quanto ci attendiamo, non esiteremo ad agire", ha affermato durante una audizione al Parlamento europeo. Una nuova e chiara indicazione sulla possibilità che la Bce rafforzi il suo piano di quantitative easing da 60 miliardi di euro al mese.

Per come è stato allestito, questo programma "dispone della sufficiente flessibilità", ha ribadito. "Se si dovesse rendere necessario più stimolo monetario, agiremmo su durata e e composizione" degli acquisti di titoli.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Mediaset
Mediaset, P.S. Berlusconi: Vivendi? Se ne esce per vie legali
Bankitalia
Bankitalia: inflazione risale a 1,3% nel 2017, rischi da salari
Fisco
Panama Papers, Agenzia Entrate individua primi 700 soggetti
Bankitalia
Bankitalia: crescita prosegue, Pil 2017 a +0,9% e 2018 a +1,1%
Altre sezioni
Salute e Benessere
Asma e Bpco, 15% italiani soffre malattie respiratorie persistenti
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Formaggi, yogurt, mozzarelle: ora obbligatorio indicare l'origine dellatte
Turismo
Via in Uruguay i 40 giorni del carnevale, il più lungo del mondo
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio: da Cassini primo piano per Dafni, piccola luna di Saturno
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4