lunedì 05 dicembre | 18:23
pubblicato il 11/nov/2015 14:39

Bce, Draghi: l'euro è una "unione irrevocabile"

Fondata su valori comuni, storia ma che su debolezze reciproche

Bce, Draghi: l'euro è una "unione irrevocabile"

Roma, 11 nov. (askanews) - I Paesi che hanno aderito all'euro sono entrati un una "unione irrevocabile". Lo ha affermato il presidente della Bce, Mario Draghi, intervenendo al forum sui mercati organizzato a Londra dalla Banca d'Inghilterra. Adottando la divisa unica "questi Paesi sono entrati in una unione irrevocabile, fondata sul terreno fertile dei valori comuni e della storia europea, ma anche su profonde vulnerabilità reciproche".

"Per questi paesi - ha detto Draghi - è anche più importante completare l'unione economica e monetaria sotto tutti i suoi aspetti".

Più in generale, guardando anche al quadro globale il presidente della Bce ha sostenuto che i mercati trans nazionali "creano una comunità di interessi di cui ogni partecipante trae benefici. Ma mettono anche in evidenza l'accresciuta esposizione condivisa al potenziale danno di tutti. Per avere vera libertà dei mercati, quindi, serve governance".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Ferrero
Ferrero si 'mangia' i biscotti belgi Delacre
Titoli di Stato
Il rendimento del Btp 10 anni torna sopra il 2%
Cambi
Cambi, euro in calo sul dollaro ai minimi da 21 mesi
Fs
Antitrust: indagini su Trenitalia e Ntv per pratiche scorrette
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Festa a Roma con Heinz Beck per i 30 anni del Gambero Rosso
Turismo
Eden Travel Group, il SalvaVacanza spinge l'advance booking
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Accordo Altec-Virgin Galactic: l'Italia avrà il suo spazioporto
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari