lunedì 23 gennaio | 05:52
pubblicato il 24/apr/2014 11:27

Bce: Draghi, continuo apprezzamento euro puo' minacciare la ripresa

(ASCA) - Roma, 24 apr 2014 - Il presidente della Bce, Mario Draghi, parlando ad Amsterdam, torna su uno dei temi caldi del momento: l'apprezzamento dell'euro favorito dalle politiche espansive delle banche centrali degli Usa e del Giappone e dalla fuoriuscita dei capitali da alcune economie emergenti. Il tasso di cambio non e' un obiettivo di politica monetaria, un mantra ripetuto spesso dall'Eurotower, ''una apprezzamento del cambio determina condizioni monetarie piu' restrittive, una pressione al ribasso sull'inflazione e potenzialmente una minaccia sulla ripresa'', ha detto Draghi. Poi la chiosa, ''un continuo apprezzamento del tasso di cambio'' dell'euro ''puo' influenzare le decisioni di politica monetaria. Questo e' il motivo per cui abbiamo detto che il tasso di cambio e' un fattore di crescente importanza per giudicare le prospettive di stabilita' dei prezzi'', ha spiegato il numero uno dell'Eurotower. men

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Nuove postazioni di telemedicina italiana no profit in Africa
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Formaggi, yogurt, mozzarelle: ora obbligatorio indicare l'origine dellatte
Turismo
Via in Uruguay i 40 giorni del carnevale, il più lungo del mondo
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio: da Cassini primo piano per Dafni, piccola luna di Saturno
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4