domenica 04 dicembre | 05:20
pubblicato il 10/mar/2015 11:49

Bce, Couré:disciplina conti Ue già minata,ignorata regola debito

Non aiuta credibilità sistema. Integrazione deve proseguire

Bce, Couré:disciplina conti Ue già minata,ignorata regola debito

Roma, 10 mar. (askanews) - Eurolandia rischia di alimentare la sfiducia nei suoi confronti se lascia passare l'idea che le regole sui conti pubblici, rafforzate appena un paio di anni fa, sono state già ammorbidite. Lo afferma Bénoit Coeuré, componente del comitato esecutivo della Bce, in una intervista al Financial Times. Il banchiere centrale francese lamenta soprattutto la mancata attuazione della regola sul debito, che nella nuova versione imporrebbe ai paesi in cui si supera la soglia del 60 per cento del Pil di procedere a consistenti riduzioni.

Di recente l'Italia è stata "graziata" dalla Commissione europea. Non ha avviato una procedura di infrazione sui conti pubblici anche se il bilancio 2015 non rispetta i parametri teorici previsti da questa nuova regola sul debito, che avrebbero imposto una riduzione equivalente a 2 punti di Pil. L'esecutivo Ue ha ammesso che nelle condizioni economiche attuali operare una correzione di questa portata sarebbe stato difficilmente attuabile.

"Se i paesi membri non sono soddisfatti della regola la possono cambiare. Ma ci sta una norma che è stata decisa, mi pare un paio di anni fa? Ed è stata già accantonata. Questo - ha detto Coeuré - non è positivo per la credibilità di insieme del sistema".

In generale l'esponente della Bce ha ribadito il parere che l'Unione monetaria resta un progetto incompiuto, quindi da completare con maggiore integrazione, e che qualunque marcia indietro rischia di creare instabilità. "Non sto dicendo che l'euro non sopravviverà. Sopravviverà, ma fermare il processo di integrazione significherebbe correre il rischio di avere sempre meno crescita e di avere crisi che saltano fuori qua e là, come accaduto negli ultimi 10 anni".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Energia
Elettricità, Cgia: per piccole imprese la più cara in Eurozona
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari