domenica 26 febbraio | 11:05
pubblicato il 18/set/2014 16:56

Bce, Aiaf: asta Tltro sotto attese, problema e' domanda di credito

Guida: banche attendono poi risultati AQR e stress test (ASCA) - Milano, 18 set 2014 - L'ammontare inferiore alle attese dell'odierna asta Tltro della Bce, rispetto a stime che andavano dai 100 ai 300 miliardi, "e' spiegato principalmente dal fatto che piu' che nell'offerta di credito, soprattutto in Italia, il problema sta nella domanda, le condizioni economiche non giustificano investimenti da parte delle imprese o l'ulteriore indebitamento delle famiglie". E' quanto ha rilevato Paolo Guida, vicepresidente di Aiaf, l'associazione italiana degli analisti e consulenti finanzari.

L'esito, ha spiegato ancora Guida, "e' parzialmente spiegato dalla prossima pubblicazione dei risultati dell'asset quality review e degli stress test che ha probabilmente indotto le banche a rimandare la richiesta della maggior parte dei fondi a dicembre".

Tuttavia, ha concluso Guida, il risultato modesto della prima delle Tltro, "aumenta la probabilita' che la Bce proceda celermente verso i passi successivi, ossia l'acquisto di Abs, sul cui ammontare permangono diverse incognite, e l'acquisto di titoli di Stato, la cui efficacia sarebbe indubbia".

Rar

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Lavoro
Lavoro, Renzi: rivoluzionerò welfare con lavoro di cittadinanza
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech