giovedì 23 febbraio | 00:12
pubblicato il 19/ago/2014 10:27

Bce: a giugno conto corrente Eurozona positivo per 13,1 mld

(ASCA) - Roma, 19 ago 2014 - L'area euro a giugno registra afflussi netti pari a 14 miliardi di euro mentre il conto corrente mostra un saldo positivo di 13,1 miliardi di euro.

E' quanto emerge dai dati diffusi dalla Bce sulla bilancia dei pagamenti.

Il conto corrente riflette un surplus di 11,6 miliardi per le merci, 8,8 miliardi nei servizi e 4,4 miliardi da redditi, in parte compensati da un disavanzo di 12,2 miliardi alla voce trasferimenti.

Il surplus del conto finanziario e' il risultato di afflussi netti per 8 miliardi alla voce investimenti diretti e 6 miliardi per gli investimenti di portafoglio.

Quest'ultimi registrano afflussi netti per 51 miliardi per investimenti azionari e deflussi netti per 45 miliardi relativamente a strumenti di debito.

La Bce indica infine che lo stock di riserve di asset nell'area euro a giugno aumenta di 14 miliardi a 583 miliardi di euro,soprattutto per effetto dell'aumento del prezzo dell'oro. did/

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Mps
Mps, Pagani: ancora qualche settimana con Ue, siamo positivi
Alitalia
Alitalia, sindacati disertano tavolo Assaereo su contratto
Alitalia
Alitalia, Uilt: pronti a nuovi scioperi, domani confermato
Alitalia
Alitalia, domani sciopero di 4 ore. Sindacati pronti a nuovi stop
Altre sezioni
Salute e Benessere
Carnevale, allarme dermatologi: attenzione a trucchi e maschere
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
150 ettari oliveto sul mare a Menfi, prende vita progetto Planeta
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Una legge per istituire la Giornata del risparmio energetico
Moda
A Londra apre una mostra su Lady Diana, icona della moda
Scienza e Innovazione
Nasa: scoperti sette esopianeti simili alla Terra
TechnoFun
La Cina leader nel mondo delle app per abbellire i selfie
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech