domenica 11 dicembre | 09:54
pubblicato il 21/feb/2013 15:00

Bce: a fine 2012 in pancia titoli di Stato per 218 mld. Italiani 102 mld

(ASCA) - Roma, 21 feb - Quasi la meta' dei titoli di stato dei paesi dell'Eurozona acquistati dalla Bce per cercare di contenere l'aumento degli spread sono italiani. E' quanto emerge dai numeri diffusi oggi dall'Eurotower.

A fine 2012 Francoforte ha in pancia complessivamete 218 miliardi di titoli di Stato, calcolati sul valore di rimborso a scadenza.

Di questi 102,8 miliardi sono titoli del debito pubblico dell'Italia, poi Spagna per 44,3 miliardi, Grecia 33,9 miliardi, Portogallo 22,8 miliardi, Irlanda 14,2 miliardi. Stessa musica nel caso i bond governativi vengano valutati con il metodo del costo ammortizzato (valore crescente del prezzo di acquisto fino alla scadenza). L'ammontare totale e' pari a 208,7 miliardi: Italia 99 miliardi, Spagna 43,7 miliardi, Grecia 30,8 miliardi, Portogallo 21,6 miliardi, Irlanda 13,6 miliardi. Nessuna sorpresa dalla prevalenza dei bond del debito pubblico italiano che rimane, di gran lunga, quello di maggiori dimensioni tra i paesi periferici.

A livello di maturita' media dei bond acquistati dalla Bce, quelli Irlandesi presentano la piu' lunga vita residua (4,6 anni), poi quelli italiani (4,5 anni). La vita residua piu' breve per i bond governativi portoghesi (3,9 miliardi).

I numeri diffusi oggi fanno riferimento agli acquisti effettuati solo nell'ambito del Securities Market Programme (Stm). Si tratta del programma di sostegno avviato dalla Bce alla meta' del 2010, allo scoppio delle crisi del debito ellenico, e terminato lo scorso settembre quando l'Stm e' stato sostituito dall'Outright Monetary Transactions (Omt).

L'Omt non e' stato finora mai attivato in quanto, a differenza del precedente programma (Stm), richiede, a chi ne fa richiesta, di sottoporsi alle condizioni di aggiustamento strutturale fissate dal Fondo europeo salva-stati.

men/mau/bra

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Francia
Francia, è penuria di tartufi e i prezzi volano alle stelle
Petrolio
Scatta la prima stretta globale all'offerta di petrolio da 15 anni
Brexit
Dijsselbloem dice che dalla Brexit non nascerà una nuova "City" Ue
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Furono i sardi i primi a produrre vino nel Mediterraneo
Turismo
Confesercenti: alberghi prenotati al 75% per Ponte Immacolata
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
All'Isola della Sostenibilità il mondo dell'economia circolare
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Le tecnologie spaziali che aiutano la sostenibilità
Motori
Flash Mob ai Fori per Amatrice con la Ferrari del record in Cina