mercoledì 07 dicembre | 23:41
pubblicato il 21/ott/2013 16:36

Bassanini: Cdp può investire in rete non nelle Telco - VideoDoc

Ci vuole una legge per separare infrastruttura e operatori

Bassanini: Cdp può investire in rete non nelle Telco - VideoDoc

Roma (askanews) - Ci vuole una legge per separare la rete Tlc dagli operatori, come è stato fatto con l'energia elettrica e il gas. La Cassa depositi e prestiti (Cdp) è pronta a investire se necessario nella rete di telecomunicazioni per dotare l'Italia di una infrastruttura essenziale per l'innovazione. Più difficile un intervento diretto di Cdp nelle società di telecomunicazioni, perché ciò avrebbe effetti sul mercato e sulla concorrenza. Lo ha detto il presidente di Cdp Franco Bassanini al Forum dell'Agenda digitale a Roma nella sede di Confindustria.

Gli articoli più letti
Mps
Mps: Vigilanza Bce studia proroga fino a 31 gennaio
Banche
Ue multa Agricole, Hsbc e JPMorgan su cartello Euribor: 485 mln
Banche
I 5 requisiti necessari a un eventuale "salva banche" con l'Esm
L.Bilancio
L.Bilancio: Senato approva fiducia con 173 sì
Altre sezioni
Salute e Benessere
Robot indossabile ridà capacità di presa a persone quadriplegiche
Enogastronomia
Domenica 11 dicembre Cantine aperte a Natale
Turismo
Con Volagratis Capodanno low cost da Parigi al Mar Rosso
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
Roma, domani al via la terza "Isola della sostenibilità"
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Ricerca, da 2018 l'ERC tornerà a finanziare team multidisciplinari
Motori
Nuova Leon Cupra, più potenza e migliori prestazioni