giovedì 19 gennaio | 09:58
pubblicato il 21/ott/2013 16:36

Bassanini: Cdp può investire in rete non nelle Telco - VideoDoc

Ci vuole una legge per separare infrastruttura e operatori

Bassanini: Cdp può investire in rete non nelle Telco - VideoDoc

Roma (askanews) - Ci vuole una legge per separare la rete Tlc dagli operatori, come è stato fatto con l'energia elettrica e il gas. La Cassa depositi e prestiti (Cdp) è pronta a investire se necessario nella rete di telecomunicazioni per dotare l'Italia di una infrastruttura essenziale per l'innovazione. Più difficile un intervento diretto di Cdp nelle società di telecomunicazioni, perché ciò avrebbe effetti sul mercato e sulla concorrenza. Lo ha detto il presidente di Cdp Franco Bassanini al Forum dell'Agenda digitale a Roma nella sede di Confindustria.

Gli articoli più letti
Fed
Fed, Yellen vede tassi al 3% alla fine del 2019
Alitalia
Alitalia, Hogan: da Etihad e Abu Dhabi impegno per rilancio
Fs
Fs: firmato accordo, acquisisce la società greca Trainose
Valute
Effetto Trump sul dollaro, vicino ai minimi di due mesi con yen
Altre sezioni
Salute e Benessere
"Guarda che bello", quando gli occhi dei bimbi si curano con gioia
Motori
Moto, Ducati e Diesel insieme per una Diavel post-apocalittica
Enogastronomia
Consorzio Valpolicella: in Usa il 10% della produzione di Amarone
Turismo
Da Bookingfax una App per riportare turisti in Agenzia di viaggio
Energia e Ambiente
Leader mondiali dell'industria danno vita all'Hydrogen Council
Moda
Moda, dopo Milano Brandamour apre uno show room anche a New York
Scienza e Innovazione
"L'Ara com'era", il racconto dell'Ara Pacis diventa più immersivo
TechnoFun
Rischi del web, ecco le 8 truffe che colpiscono gli italiani
Sistema Trasporti
Gb, arrivato a Londra primo treno merci proveniente dalla Cina