giovedì 08 dicembre | 17:04
pubblicato il 27/ott/2014 16:13

Barbagallo: risposte da governo o reagiremo, ma no sciopero

"Mi aspetto un confronto vero"

Barbagallo: risposte da governo o reagiremo, ma no sciopero

Roma, 27 ott. (askanews) - La Uil attende "risposte" dal governo sia sulla legge di Stabilità sia sul Jobs act. Se non ci dovessero essere, reagirà. Ma in agenda non c'è lo sciopero generale. Lo ha sottolineato il segretario generale aggiunto Carmelo Barbagallo entrando nella sede del ministero del Lavoro per l'incontro tra governo e sindacati sulla legge di stabilità.

"Non sono per far scioperi preventivi o ideologici - ha detto - ma sul merito. Siamo pronti a fare tutto ciò che è necessario per cambiare la legge di Stabilità, ma no a fiammate. Uno sciopero articolato è meglio di uno sciopero generale".

Barbagallo ha aggiunto: "Mi aspetto un confronto vero. Abbiamo tante cose da chiedere. Se avremo udienza e se le nostre proposte richieste saranno accolte saremo contenti. Se così non è, agiremo di conseguenza".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Bce
Bce inchioda i tassi a zero e proroga il Qe a tutto il 2017
Bce
Al via direttorio della Bce da cui è attesa proroga piano acquisti
Ocse
Ocse, superindice in lieve aumento a ottobre ma in Italia -0,04%
Ambiente
Italia rischia sanzioni Ue per mancato trattamento acque reflue
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Domenica 11 dicembre Cantine aperte a Natale
Turismo
Con Volagratis Capodanno low cost da Parigi al Mar Rosso
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
Roma, domani al via la terza "Isola della sostenibilità"
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Ricerca, da 2018 l'ERC tornerà a finanziare team multidisciplinari
Motori
Nuova Leon Cupra, più potenza e migliori prestazioni