mercoledì 22 febbraio | 12:30
pubblicato il 12/dic/2014 09:41

Barbagallo: fermiamo l'Italia, ripartire in direzione giusta

"Quando parla di lavoro governo si confronti con il sindacato"

Barbagallo: fermiamo l'Italia, ripartire in direzione giusta

Roma, 12 dic. (askanews) - "Oggi fermiamo l'Italia per farla ripartire nella direzione giusta". E' questa la ragione alla base dello sciopero generale proclamato da Cgil e Uil, sintetizzata dal segretario generale della Uil, Carmelo Barbagallo.

"Milioni di lavoratori oggi si astengono dal lavoro - ha proseguito Barbagallo , che partecipa al corteo di Roma (uno dei 54 in tutta Italia) - in piazza ci sono anche giovani e pensionati. Vogliamo fermare la caduta del Paese e mi auguro che il governo quando parla di riforme del lavoro si confronti con i sindacati".

Il corteo di Roma partirà da piazza dell'Esquilino. In migliaia si dirigeranno verso piazza Santi Apostoli, dove sono previsti i comizi conclusivi. Insieme a Cgil e Uil, sciopera anche l'Ugl, che sfilerà nel medesimo corteo.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Alitalia
Alitalia, sindacati disertano tavolo Assaereo su contratto
Taxi
Taxi, Padoan: liberalizzazione va fatta ma con transizione dolce
Mps
Mps, Pagani: ancora qualche settimana con Ue, siamo positivi
Toshiba
Toshiba vola in Borsa (+22%) su ipotesi vendita chip
Altre sezioni
Salute e Benessere
Carnevale, allarme dermatologi: attenzione a trucchi e maschere
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
Verso candidatura cultura del tartufo a patrimonio Unesco
Turismo
Lourdes, destinazione turistica a 360 gradi
Energia e Ambiente
Energia, nanosfere di silicio per finestre fotovoltaiche economiche
Moda
Il business della Moda porta a Milano 1,7 miliardi al mese
Scienza e Innovazione
Elicotteri italiani AW-139 in Pakistan, nuovo ordine per Leonardo
TechnoFun
Eutelsat a quota 1000 canali HD trasmessi su propria flotta
Sistema Trasporti
Al via a Verona Transpotec: espositori in crescita + 20%