giovedì 08 dicembre | 11:53
pubblicato il 12/dic/2014 09:41

Barbagallo: fermiamo l'Italia, ripartire in direzione giusta

"Quando parla di lavoro governo si confronti con il sindacato"

Barbagallo: fermiamo l'Italia, ripartire in direzione giusta

Roma, 12 dic. (askanews) - "Oggi fermiamo l'Italia per farla ripartire nella direzione giusta". E' questa la ragione alla base dello sciopero generale proclamato da Cgil e Uil, sintetizzata dal segretario generale della Uil, Carmelo Barbagallo.

"Milioni di lavoratori oggi si astengono dal lavoro - ha proseguito Barbagallo , che partecipa al corteo di Roma (uno dei 54 in tutta Italia) - in piazza ci sono anche giovani e pensionati. Vogliamo fermare la caduta del Paese e mi auguro che il governo quando parla di riforme del lavoro si confronti con i sindacati".

Il corteo di Roma partirà da piazza dell'Esquilino. In migliaia si dirigeranno verso piazza Santi Apostoli, dove sono previsti i comizi conclusivi. Insieme a Cgil e Uil, sciopera anche l'Ugl, che sfilerà nel medesimo corteo.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Banche
I 5 requisiti necessari a un eventuale "salva banche" con l'Esm
L.Bilancio
L.Bilancio: Senato approva fiducia con 173 sì
Bce
Al via direttorio della Bce da cui è attesa proroga piano acquisti
L.Bilancio
L.Bilancio: via libera definitivo alla manovra con 166 sì
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Domenica 11 dicembre Cantine aperte a Natale
Turismo
Con Volagratis Capodanno low cost da Parigi al Mar Rosso
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
Roma, domani al via la terza "Isola della sostenibilità"
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Ricerca, da 2018 l'ERC tornerà a finanziare team multidisciplinari
Motori
Nuova Leon Cupra, più potenza e migliori prestazioni