giovedì 19 gennaio | 03:57
pubblicato il 11/mar/2014 14:08

Bankitalia: Visco, la laurea in Italia rende meno che in Ue (1 UPD)

Bankitalia: Visco, la laurea in Italia rende meno che in Ue (1 UPD)

(ASCA) - Roma, 11 mar 2014 - ''Nel 2010 il rendimento della laurea per i lavoratori dipendenti italiani rispetto a chi ha solo un diploma e' stato di poco piu' del 30%, 15 punti percentuali in meno rispetto agli altri maggiori paesi europei''. Il governatore della Banca d'Italia Ignazio Visco, ribadisce che nel nostro paese la laurea rende meno che nelle altre nazioni in Europa. Visco ha inoltre rilevato che il rendimento ''e' significativamente piu' basso per i piu' giovani''.

L'incidenza dei laureati, e' tuttavia bassa in Italia nel confronto europeo (16 contro 28 per cento nel 2012, 22 contro 35 nella fascia di eta' 25-34 anni), ha rilevato il governatore. E' inoltre tradizionalmente modesta la quota di laureati nelle discipline tecnico-scientifiche (nel 2011 pari al 5 cento del totale della manodopera, contro il 10). Cio' ha un impatto rilevante soprattutto nelle professionalita' legate alle nuove tecnologie - i cosiddetti ICT jobs - la cui domanda era aumentata in Italia fino al 2007, raggiungendo il 24% del totale degli occupati, in linea con i livelli registrati negli altri maggiori paesi europei.

''Tra il 2007 e il 2011 il numero di queste posizioni lavorative, si e' ridotto in Italia di oltre il 20 per cento.

La contrazione ha interessato in particolare i diplomati (-27,6 per cento contro un aumento di poco superiore all'1% per i laureati), che in Italia tradizionalmente suppliscono alla relativa carenza di laureati, e in special modo i piu' giovani'', ha sottolineato ancora il governatore.

A peggiorare la situazione, Visco ricorda che '' a fronte di una media del 49 per cento tra i paesi partecipanti, il 70 per cento degli adulti italiani non e' in grado di comprendere adeguatamente testi lunghi e complessi''. Una quota analoga degli italiani adulti inoltre non e' in grado di completare compiti basati sull'elaborazione di informazioni matematiche estrapolabili da contesti verbali o grafici (contro il 52 per cento nella media dei paesi partecipanti).

ram

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Fed
Fed, Yellen vede tassi al 3% alla fine del 2019
Alitalia
Alitalia, Hogan: da Etihad e Abu Dhabi impegno per rilancio
Davos
Padoan da Davos: in Italia stiamo continuando riforme strttturali
Fs
Fs: firmato accordo, acquisisce la società greca Trainose
Altre sezioni
Salute e Benessere
"Guarda che bello", quando gli occhi dei bimbi si curano con gioia
Motori
Moto, Ducati e Diesel insieme per una Diavel post-apocalittica
Enogastronomia
Consorzio Valpolicella: in Usa il 10% della produzione di Amarone
Turismo
Da Bookingfax una App per riportare turisti in Agenzia di viaggio
Energia e Ambiente
Leader mondiali dell'industria danno vita all'Hydrogen Council
Moda
Moda, dopo Milano Brandamour apre uno show room anche a New York
Scienza e Innovazione
"L'Ara com'era", il racconto dell'Ara Pacis diventa più immersivo
TechnoFun
Rischi del web, ecco le 8 truffe che colpiscono gli italiani
Sistema Trasporti
Gb, arrivato a Londra primo treno merci proveniente dalla Cina