venerdì 24 febbraio | 06:52
pubblicato il 10/lug/2014 11:15

Bankitalia: Visco, a breve nuove garanzie per 120 mld per credito a pmi

(ASCA) - Roma, 10 lug 2014 - ''La Banca d'Italia sta per ampliare la gamma dei prestiti utilizzabili a garanzia del rifinanzimanto presso l'Eurosistema, con modalita' tali da incentivare il credito alle pmi. Le attivita' potenzialmente interessate da questa iniziativa sono stimabili in circa 120 miliardi al netto degli scarti di garanzia''. Lo ha annunciato il governatore della Banca d'Italia Ignazio Viusco, nel corso del suo intervento all'Assemblea annuale dell'Abi che si svolge a Palazzo dei Congressi a Roma. ''Il collaterale che si rendera' cosi' disponibile - ha affermato ancora Visco - favorira' la partecipazione alle nuove operazioni, stimolando la concessione di prestiti''.

Visco ha inoltre sottolineato che tutto questo ''si aggiungera' alle garanzie gia' depositate presso la Banca d'Italia e alle altre attivita' prontamente stanziabili, pari a oltre 530 miliardi, a fronte di un ricorso al rifinanziamento attualmente pari a 170 miliardi''.

ram/sam/

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Unicredit
Unicredit: sottoscritto il 99,8% dell'aumento da 13 miliardi
P.A.
P.A., Madia: pronti a riavviare percorso per rinnovo contratto
Mps
Mps, Ft: Bruxelles e Bce divise sul salvataggio
P.A.
P.A., Madia: ok a ultimi cinque decreti, completata la riforma
Altre sezioni
Salute e Benessere
Tribunale malato: per 1 medico su 3 troppo poco tempo per paziente
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Scoperta una nuova specie di mammifero: lo scoiattolo meridionale
Moda
A Londra apre una mostra su Lady Diana, icona della moda
Scienza e Innovazione
I 7 gemelli della Terra: il parere dell'astronauta Maurizio Cheli
TechnoFun
Internet of Things: dopo la "nuvola" si studia la "nebbia"
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech