mercoledì 25 gennaio | 02:48
pubblicato il 29/nov/2013 18:31

Bankitalia: Rossi, la strada da percorrere resta lunga

Bankitalia: Rossi, la strada da percorrere resta lunga

(ASCA) - Roma, 29 nov - ''Resta lunga la strada da percorrere'', anche se ''alcuni obiettivi sono stati colti''.

Del resto la necessita' di ''politiche strutturali'' e' stata spesso affermata dai governi che si sono succeduti in Italia negli ultimi anni. ''I sistemi nazionali, pubblici o privati, che producono giustizia, ordine pubblico, istruzione, finanza sono le istituzioni-chiave di un paese moderno e avanzato. Ma vengono costruite nel corso di secoli, sicche' farle evolvere in accordo coi tempi e' difficile, il peso delle decisioni collettive del passato e' gravoso''. Lo afferma il direttore generale della Banca d'Italia Salvatore Rossi, nel corso del suo intervento a Moncalieri, in occasione della quinta Lezione Onorato Castellino. ''Se l'economia e la societa' italiane vogliono riprendere a svilupparsi in sintonia con l'evoluzione dei tempi, deve cambiare - ha concluso - il corso di quelle istituzioni''.

Si trattadi ''un grande compito per la politica''. Rossi si e' poi soffermato sulla giurisdizione - che ''non e' intesa da noi come servizio' ai cittadini - ha proseguito - ma come valore trascendente da affermare a qualunque costo e in qualunque tempo. Al contrario, in una nazione che adotti i principi della liberta' economica e abbia davvero a cuore il benessere dei suoi cittadini, la giurisdizione e' la fabbrica di un servizio pubblico. Ha una funzione di produzione, dei costi, una tecnologia. I consumatori di quel servizio, cioe' i cittadini, desiderano che giustizia sia fatta, si', ma quando davvero serve, rapidamente, efficacemente, a un prezzo ragionevole. La necessita' di politiche strutturali e' stata spesso affermata ddai governi che si sono succeduti in Italia negli ultimi anni''. Per Rossi, c'e' ancora molto da fare ''soprattutto sul terreno della efficienza delle regole e della loro efficace applicazione.

Basti rammentare la piaga delle leggi che restano per anni inapplicate per la mancanza di regolamenti attuativi, ostaggio di imperscrutabili macchine burocratiche''.

ram/cam/ss

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Generali
Generali, il mercato scommette sulla scalata di Intesa Sanpaolo
Usa
Trump vede produttori auto, anche Marchionne, e promette "spinta"
Generali
Battaglia su Generali infiamma titolo, vola Mediobanca
Taxi
Faro Antitrust su radio taxi, al via due istruttorie
Altre sezioni
Salute e Benessere
Salute, ok Camera a mozione contro l'abuso di antibiotici

Roma, 24 gen. (askanews) - "Approvata dalla Camera la nostra mozione contro la resistenza agli antibiotici, un fenomeno che, di questo passo, entro il 2050 potrebbe diventare...

Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Del Pesce sarà main sponsor di Aquafarm 2017
Turismo
Alla scoperta di Piacenza con Sorgentedelvino Live
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio, Pasquali: Leonardo pronta a cogliere opportunità sviluppo
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4