sabato 03 dicembre | 19:07
pubblicato il 05/feb/2014 12:09

Bankitalia: Rossi, 'mano pubblica' non e' la panacea

Bankitalia: Rossi, 'mano pubblica' non e' la panacea

(ASCA) - Roma, 5 feb 2014 - La 'mano pubblica' non e' la panacea contro la crisi. ''Il divario a nostro sfavore resta ampio negli indicatori di contesto istitutzionale, come l'efficienza della giustizia civile e la diffusione della corruzione''.

Lo ha sottolineato il direttore generale della Banca d'Italia Salvatore Rossi, nel corso della lectio magistralis, tenua al Senato in occasione del Premio Donato Menichella.''La crisi degli ultimi anni - ha detto - ha mutato il clima psicologico e politico. Nei paesi colpiti dalla crisi, come l'Italia, si e' aggiunta un'ansiosa invocazione della mano pubblica, in particolare nella forma di politiche industriali, negli anni passati accantonate come distorsive e fonte di sprechi. La loro eventuale efficacia - prosegue - risiede o in una migliore informazione o in una maggiore lungimiranza dello Stato: e' pertanto dubbio che esse siano la panacea che taluno proponenti immaginano, almeno se non se ne fissano attentamente limiti e condizioni''.

ram

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Mps
Mps, adesioni a conversione bond superano 1 miliardo
Energia
Elettricità, Cgia: per piccole imprese la più cara in Eurozona
Altre sezioni
Salute e Benessere
Disturbi del sonno? 10 regole ambientali per dormire meglio
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari