martedì 06 dicembre | 09:06
pubblicato il 18/gen/2013 13:21

Bankitalia: pil 2012 giu' per 'caro spread' e manovre

Bankitalia: pil 2012 giu' per 'caro spread' e manovre

(ASCA) - Roma, 18 gen - Sono stati il balzo dello spread di luglio 2011 e le manovre correttive che hanno fatto seguito per evitare ''un incontrollato peggioramento'' a causare il calo del pil di oltre il 2,% nel 2012. Lo sottolinea il Bollettino Economico della Banca d'Italia, diffuso oggi, che rimarca come il caro spread e il successivo aumento del costo del denaro che ne e' derivato hanno abbattuto un punto di pil, mentre un un altro punto lo hanno eroso proprio le manovre.

ram

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Borsa
Vittoria No non spaventa la Borsa (-0,21%) ma banche vanno giù
Ferrero
Ferrero si 'mangia' i biscotti belgi Delacre
Casa
Ag. Entrate: mercato immobiliare in rialzo, nel III trim. +17,8%
Riforme
Referendum, i mercati puntano su nuovo governo in tempi rapidi
Altre sezioni
Salute e Benessere
Diabete, arriva in Italia penna con concentrazione doppia insulina

Roma, 5 dic. (askanews) - Un'iniezione "morbida", più facile, e una penna con il doppio delle unità di insulina disponibili per ridurre il numero di device da gestire: un...

Enogastronomia
Festa a Roma con Heinz Beck per i 30 anni del Gambero Rosso
Turismo
Eden Travel Group, il SalvaVacanza spinge l'advance booking
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Spazio, nuovo successo per il razzo italiano Vega
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari