lunedì 05 dicembre | 09:35
pubblicato il 14/dic/2011 13:27

Bankitalia/ Per famiglie meno Bot e azioni, aumentano depositi

"Nei portafogli in crescita forme di investimento più liquide"

Bankitalia/ Per famiglie meno Bot e azioni, aumentano depositi

Roma, 14 dic. (askanews) - Meno titoli di Stato e investimenti in Borsa, più depositi in conto corrente e risparmio postale. Le attività finanziarie delle famiglie sono in mutamento e - afferma la Banca d'Italia - nel 2010 "è proseguita la ricomposizione dei portafogli delle famiglie verso forme di investimento più liquide, quali i depositi in conto corrente e il risparmio postale, le cui quote di ricchezza finanziaria sono ulteriormente cresciute rispetto al 2009 (rispettivamente di 0,2 e 0,4 punti percentuali)". Rispetto al 2009, secondo il supplemento al bollettino statistico su 'La ricchezza delle famiglie italiane', "la quota di ricchezza detenuta in titoli pubblici italiani si è invece ridotta di quasi un punto percentuale, così come quella detenuta in azioni e partecipazioni (un punto percentuale)", un calo dovuto "completamente alla riduzione della quota di titoli italiani". continuata poi la ripresa, seppur debole, della ricchezza detenuta in fondi comuni d'investimento dopo la caduta del 2008.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Cambi
Cambi, euro in calo sul dollaro ai minimi da 21 mesi
Titoli di Stato
Il rendimento del Btp 10 anni torna sopra il 2%
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari