mercoledì 22 febbraio | 17:30
pubblicato il 16/gen/2015 15:00

Bankitalia: occupati in aumento, effetto taglio cuneo fiscale

"Disoccupazione invariata al 12,8% con aumento offerta lavoro"

Bankitalia: occupati in aumento, effetto taglio cuneo fiscale

Roma, 16 gen. (askanews) - Occupazione in aumento nel 2015-2016, favorita dal taglio dell'Irap e del cuneo fiscale nella legge di stabilità. Lo afferma la Banca d'Italia nel bollettino economico, secondo cui l'occupazione, "sostanzialmente invariata nel 2014, si espanderebbe complessivamente di poco meno dell'1% nel biennio 2015-16. Circa un terzo dell'aumento deriverebbe dalle misure di riduzione del cuneo fiscale contenute nella legge di stabilità: in particolare, il taglio dell'Irap e la decontribuzione per i lavoratori assunti nel 2015 con contratti a tempo indeterminato".

"La produttività del lavoro nel settore privato - aggiunge Palazzo Koch - tornerebbe a crescere, in media, di poco oltre lo 0,5% nel 2015-16. Il tasso di disoccupazione resterebbe tuttavia sostanzialmente invariato, al 12,8%, per il contemporaneo aumento dell'offerta di lavoro".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Mps
Mps, Pagani: ancora qualche settimana con Ue, siamo positivi
Alitalia
Alitalia, sindacati disertano tavolo Assaereo su contratto
Toshiba
Toshiba vola in Borsa (+22%) su ipotesi vendita chip
Intesa Sp
Intesa Sp, Gros-Pietro: Generali non ha chiesto ingresso in Cda
Altre sezioni
Salute e Benessere
Carnevale, allarme dermatologi: attenzione a trucchi e maschere
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
150 ettari oliveto sul mare a Menfi, prende vita progetto Planeta
Turismo
Lourdes, destinazione turistica a 360 gradi
Energia e Ambiente
Una legge per istituire la Giornata del risparmio energetico
Moda
A Londra apre una mostra su Lady Diana, icona della moda
Scienza e Innovazione
Spazio, astronauti italiani e cinesi lavoreranno fianco a fianco
TechnoFun
La Cina leader nel mondo delle app per abbellire i selfie
Sistema Trasporti
De Caro, alta velocità Brescia-Verona a marzo ok da Cipe