sabato 25 febbraio | 17:18
pubblicato il 25/ott/2013 19:52

Bankitalia: in piccole banche sofferenze crescono a ritmi piu' intensi

(ASCA) - Roma, 25 ott - Tra le priorita' del momento ''vi e' il marcato deterioramento della qualita' dei prestiti. Il tasso annuo di ingresso in sofferenza dei crediti ha superato il picco toccato nel 2009'' e ''nelle banche di minori dimensioni la rischiosita' dei crediti sta crescendo a ritmi piu' intensi rispetto alle altre banche''. Lo afferma il direttore centrale per la Vigilanza Bancaria e Finanziaria della Banca d'Italia, Carmelo Barbagallo, in occasione del convegno tenutosi a Padova sul tema 'Il Credito Cooperativo nella prospettiva europea', ritenendo ''necessario che le banche fronteggino l'aumento della rischiosita' dell'erogato con adeguati accantonamenti, al fine di assicurare la trasparenza dei bilanci, mantenere la fiducia degli stakeholder e del mercato''.

drc/sam/

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Volkswagen
Volkswagen, torna in utile nel 2016 per 5,1 mld dopo dieselgate
Generali
Intesa Sanpaolo: non individuate opportunità su Generali
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech