domenica 04 dicembre | 23:30
pubblicato il 17/apr/2013 12:00

Bankitalia/ In 2012 persi 69mila posti lavoro,emorragia continua

"Occupati ancora in calo, in primavera si perderanno altri posti"

Bankitalia/ In 2012 persi 69mila posti lavoro,emorragia continua

Roma, 17 apr. (askanews) - La crisi continua a colpire duramente il mercato del lavoro, con 69mila posti persi l'anno scorso e un'emorragia che continua nel primo semestre del 2013. Secondo il bollettino economico della Banca d'Italia, nel 2012 l'occupazione si è ridotta dello 0,3% rispetto all'anno prima (-69mila unità), "segnando un progressivo deterioramento nella seconda metà dell'anno, mentre l'offerta di lavoro è cresciuta in maniera sostenuta (2,3%)". "Nel primo bimestre del 2013 - sottolinea Via Nazionale - l'occupazione avrebbe continuato a diminuire e il tasso di disoccupazione sarebbe cresciuto ancora, sebbene a febbraio si siano registrati andamenti di segno opposto. Le aspettative delle imprese desunte dalle inchieste congiunturali condotte a marzo prefigurano un'ulteriore perdita di posti di lavoro nei mesi primaverili".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari