domenica 11 dicembre | 11:39
pubblicato il 30/mag/2014 15:15

Bankitalia: governo dovra' adottare correzione di 14,3 mld per il 2015

Bankitalia: governo dovra' adottare correzione di 14,3 mld per il 2015

(ASCA) - Roma, 30 mag 2014 - Per raggiungere gli obiettivi di riduzione del deficit e il pagamento degli 80 euro in busta paga per i redditi piu' bassi in via 'strutturale' la Banca d'Italia ''indica la necessita' di una correzione pari a 0,3 punti percentuali del prodotto nel 2015; dal 2016 il divario tra obiettivi e stime tendenziali per l'indebitamento netto e' pari a 0,6 punti''. ''Le stime tendenziali segnalano che per conseguire il saldo programmato nel 2015 - evitando al contempo il menzionato aumento di entrate per 3,0 miliardi - e' necessario reperire risorse per almeno 7 miliardi. Il Governo si e' inoltre impegnato a rendere strutturale la riduzione del cuneo fiscale (gli 80 euro in busta paga, ndr) introdotta per il 2014 con il decreto di aprile; a questo scopo - si legge - sono necessari ulteriori 7,3 miliardi (in aggiunta ai 2,7 gia' reperiti dallo stesso decreto e accantonati in un apposito fondo)''. E' quanto si legge nella Relazione annuale di Bankitalia, distribuita in occasione dell'Assemblea che si e' svolta a Palazzo Koch. La Relazione Bankitalia indica comunque che nel Def si stimano 17 miliardi di risparmi massimi nel 2015 dalla spending review. Infine potrebbero essere considerati irrinunciabili alcuni dei maggiori esborsi individuati dal Def nello scenario tendenziale a politiche invariate rispetto a quello a legislazione vigente. Nei programmi, nel 2015 l'incidenza del debito pubblico sul pil - si legge ancora - comincerebbe a ridursi, per la prima volta dal 2007, dopo un aumento di circa 30 punti. Nel triennio 2015-17, rilevante per la prima applicazione della regola del debito nella formulazione cosiddetta forward looking, la riduzione sarebbe di circa 10 punti (al 125,1 per cento). ram

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Francia
Francia, è penuria di tartufi e i prezzi volano alle stelle
Petrolio
Scatta la prima stretta globale all'offerta di petrolio da 15 anni
Brexit
Dijsselbloem dice che dalla Brexit non nascerà una nuova "City" Ue
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Furono i sardi i primi a produrre vino nel Mediterraneo
Turismo
Confesercenti: alberghi prenotati al 75% per Ponte Immacolata
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
All'Isola della Sostenibilità il mondo dell'economia circolare
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Le tecnologie spaziali che aiutano la sostenibilità
Motori
Flash Mob ai Fori per Amatrice con la Ferrari del record in Cina