venerdì 20 gennaio | 17:37
pubblicato il 26/feb/2013 12:49

Bankitalia: calo prezzi case in affitto per vendere servono 8 mesi

Bankitalia: calo prezzi case in affitto per vendere servono 8 mesi

(ASCA) - Roma, 26 feb - Prezzi delle case in affitto in calo, mercato immobiliare ancora in generale flessione, con un lieve ottimismo nei due anni temporali per il sud a differenza del nord-est, sono questi i principali elementi che delineano il quadro rappresentato da una indagine Bankitalia sul mercato delle case nell'ultimo trimestre del 2012, mentre per vendere un appartamento servono almeno 8 mesi o poco piu', e lo sconto praticato dal venditore e' in media poco al di sotto del 16%.

Nell'ultimo scorcio del 2012 '' i prezzi delle abitazioni hanno segnato un calo congiunturale secondo il 79,3 per cento degli agenti immobiliari (74,8 per cento nel sondaggio precedente)''. L'istituto di Via Nazionale ha infatti realizzato una indagine sul mercato delle abitazioni, sentendo le agenzie immobiliari ed ha rilevato che ''la maggiore incidenza delle indicazioni di riduzione e' stata comune a tutte le macroaree, con l'eccezione del Nord Est dove e' rimasta stabile. Solo il 64,4% degli agenti dichiara di aver venduto almeno un immobile (- 8 punti percentuali).

Tra le cause di cessazione degli incarichi a vendere, trova conferma la maggiore rilevanza della mancanza di proposte di acquisto a causa di prezzi percepiti come troppo elevati (segnalata dal 63,6 per cento degli agenti). Invece e' pressoche' stabile (intorno al 49 per cento) la quota di chi riporta proposte di acquisto a prezzi valutati troppo bassi dal venditore.

Per il terzo trimestre consecutivo diminuisce, pur rimanendo su livelli elevati, la quota di operatori che segnalano, fra le determinanti dell'estinzione degli incarichi a vendere, la difficolta' di reperire un mutuo da parte dei potenziali acquirenti (a 55,4 da 57,9 per cento).

Aumenta leggermente il peso sia del protrarsi del periodo che intercorre tra il conferimento dell'incarico e l'effettiva transazione dell'immobile (a 24,8 da 22,6 per cento) sia delle attese, da parte dei venditori, di prezzi piu' elevati nel futuro (a 23,9 da 21,9 per cento).

Nel quarto trimestre del 2012 raggiunge il 16 per cento lo sconto medio ottenuto dall'acquirente sul prezzo iniziale dell'immobile (15,4 per cento nella precedente segnalazione; mentre il tempo medio impiegato per le trattative di vendita si attesta su 8,5 mesi (da 8,2).

ram

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Poste
Poste, Caio: società privatizzata ma resta missione sociale
Ibm
Ibm archivia il 19esimo trimestre di fila con ricavi in calo
Alitalia
Alitalia, Messina: da tutti c'è volontà di risolvere situazione
Mediaset
Mediaset, P.S. Berlusconi: Vivendi? Se ne esce per vie legali
Altre sezioni
Salute e Benessere
Asma e Bpco, 15% italiani soffre malattie respiratorie persistenti
Motori
Audi, 8 milioni di vetture prodotte con la trazione "quattro"
Enogastronomia
Formaggi, yogurt, mozzarelle: ora obbligatorio indicare l'origine dellatte
Turismo
Via in Uruguay i 40 giorni del carnevale, il più lungo del mondo
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio: da Cassini primo piano per Dafni, piccola luna di Saturno
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Tpl, Sorte: anche per Delrio la Lombardia è modello da seguire