giovedì 08 dicembre | 07:06
pubblicato il 04/feb/2014 16:11

Bankitalia: Barbagallo, non puo' intervenire nei singoli casi usura

Bankitalia: Barbagallo, non puo' intervenire nei singoli casi usura

(ASCA) - Roma, 4 gen 2014 - La Banca d'Italia non puo' intervenire nei singli casi d'usura. La legislazione rimanda infatti all'autorita' giudiziaria. Ma il contrasto all'usura viene condotto ''attraverso l'emanazione di apposite istruzioni per la rilevazione di costi medi per ciascuna operazione, posti dalla legge alla base della determinazione del tasso soglia e nell'ambito dell'ordinaria attivita' di controllo, mediante il riscontro dell'idoneita' dei presi'di adottati dagli intermediari per prevenire il superamento delle soglie usura''. Lo spiega Carmelo Barbagallo, Capo Dipartimento Vigilanza bancaria e finanziaria, nel suo intervento tenuto oggi in occasione del convegno ''Legalita' e buon funzionamento del sistema finanziario'' organizzato da Banca d'Italia e CSM.

Sotto il profilo degli interventi, ''i poteri di controllo sono esercitati in maniera rigorosa e sistematica, con un approccio proporzionale alla rilevanza delle violazioni accertate; oltre a irrogare sanzioni amministrative, in alcuni casi si e' fatto ricorso alle misure inibitorie di nuova introduzione, chiedendo, ad esempio, agli intermediari di restituire le somme indebitamente percepite'', dice ancora Barbagallo.

''gli interventi amministrativi rimangono finalizzati alla tutela dell'interesse collettivo dei clienti e assumono carattere complementare rispetto al controllo giurisdizionale, orientato alla tutela dei diritti e degli interessi individuali'', ha proseguito.

Nonostante il rafforzamento dei poteri di reazione, ''l'ordinamento - sottolinea infine - non consente alla Vigilanza di risolvere i casi singoli che sempre piu' spesso vengono portati alla sua attenzione. La Banca d'Italia non deve e non puo' sostituirsi alla magistratura nella tutela dei diritti individuali eventualmente lesi. Le singole controversie tra banche e clienti vanno sottoposte al vaglio della competente Autorita' giudiziaria o, in alternativa all'Arbitro Bancario e Finanziario (ABF), l'organismo di risoluzione stragiudiziale delle controversie, alla cui recente istituzione ed efficace funzionamento ha contribuito e continua a contribuire significativamente la Banca d'Italia''.

ram

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Mps
Mps: Vigilanza Bce studia proroga fino a 31 gennaio
Banche
I 5 requisiti necessari a un eventuale "salva banche" con l'Esm
Banche
Ue multa Agricole, Hsbc e JPMorgan su cartello Euribor: 485 mln
L.Bilancio
L.Bilancio: Senato approva fiducia con 173 sì
Altre sezioni
Salute e Benessere
Robot indossabile ridà capacità di presa a persone quadriplegiche
Enogastronomia
Domenica 11 dicembre Cantine aperte a Natale
Turismo
Con Volagratis Capodanno low cost da Parigi al Mar Rosso
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
Roma, domani al via la terza "Isola della sostenibilità"
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Ricerca, da 2018 l'ERC tornerà a finanziare team multidisciplinari
Motori
Nuova Leon Cupra, più potenza e migliori prestazioni