lunedì 05 dicembre | 01:20
pubblicato il 21/ago/2014 19:11

Bank of America patteggia multa da 17 miliardi per i mutui tossici

(ASCA) - Roma, 21 ago 2014 - Per Bank of America la crisi dei mutui subprime e' un pozzo senza fine. L'accordo raggiunto con il Dipartimento americano di Giustizia costa quasi 17 miliardi di dollari, il nuovo record in fatto di patteggiamenti, superando i 13 miliardi di JP Morgan ed i 7 miliardi di Citigroup.

Brian Moynihan, presidente e ceo di Bank of America, aveva gia' detto a investitori e analisti che questo sarebbe stato l'ultimo grande problema emerso dalla crisi finanziaria. Da quando e' il numero uno di Bank of America per patteggiamenti, rimborsi e spese legali Moynihan ha gia' contabilizzato oltre 60 miliardi di dollari. Ma il conto sembra destinato a salire. Sempre oggi la Federal Home Loan Bank di Atlanta ha annunciato la chiusura di una indagine per frode che riguarda 6 miliardi di dollari di mutui e tra gli istituti che saranno chiamati a rispondere figurano UBS, JP Morgan e Countrywide, che fa parte di Bank of America.

Intanto Moynihan stacca Jamie Dimon di JP Morgan che finora ha collezionato esborsi oltre i 25 miliardi di dollari. Ma per i colossi di Wall Street non e' ancora arrivata la parola fine a multe e rimborsi miliardari per aver provocato il crac della finanza nel 2009. Ad oggi sono stati superati i 130 miliardi di dollari. I problemi miliardari di Moynihan nascano in gran parte proprio da Countrywide, l'istituto specializzato in mutui residenziali che nel 2008 venne acquisito da Bank of America, allora guidata da Ken Lewis che lascio' la banca nel 2009 con una liquidazione da 83 milioni di dollari. Moynihan da allora guida Bank of America con poche gioie e molti dolori.

L'acquisizione di Countrywide e Merrill Lynch sono le cause principali, per l'esposizione sui mutui e sugli strumenti tossici legati alla piu' grande bolla finanziaria nella storia di Wall Street.

Ma oltre alle perdite sul business, i colossi di Wall Street, e Bank of America e' in prima fila, hanno iniziato a collezionare multe, risarcimenti miliardari e multe, per la gestione, tra il disinvolto e la frode, dei mutui e dei relativi ameni strumenti finanziari con i quali il mondo ha familiarizzato, cds, cdo, Rmbs, Abs.

Per restare ai procedimenti piu' clamorosi, l'anno scorso Bank of America, Citibank, JP Morgan Chase, Wells Fargo e Ally Financial definirono un patteggiamento con una serie di Stati da 26 miliardi di dollari di cui 5 miliardi come multe da pagare alle agenzie di regolazione e controllo e al governo Federale e il resto come rimborsi e oneri nei confronti di centinaia di migliaia di mutuatari. L'anno scorso un nuovo patteggiamento per un totale di 8,5 miliardi di dollari che ha coinvolto l'immancabile Bank of America, Aurora Bank, Citibank, Sovereign, SunTrust e Wells Fargo.

Poi c'e' la lunga lista di multe comminate dalla Sec.

Anche la piu' aristocratica tra le griffe di Wall Street, Goldman Sachs, ha dovuto sborsare nel 2010 la bella somma di 557 milioni di dollari, come Morgan Stanley. A breve inoltre e' previsto l'annuncio di un accordo tra Goldman Sachs e la Federal Housing Finance Agency per un patteggiamento con esborso tra 800 milioni e 1,25 miliardi di dollari per la vendita di mbs da parte di Goldman Sachs a Fannie Mae e Freddie Mac. Nel 2011 la FHFA ha aperto un'indagine nei confronti di 18 istituzioni finanziarie per recuperare soldi del contribuente americano dopo che il governo fu costretto a prendere il controllo di Fannie e Freddie. I procedimenti non sono arrivati tutti a conclusione. Tra quelli definiti i 7 miliardi patteggiati da JP Morgan Chase e 1,9 miliardi di Deutsche Bank per risarcire le due agenzie.

did/uda

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari