venerdì 09 dicembre | 08:57
pubblicato il 11/mag/2016 10:56

Banche,Padoan a Ft:impegno punire banche scorrette su vendita bond

Preoccupato regole Ue Bail in;fiducia soluzione su unione bancaria

Banche,Padoan a Ft:impegno punire banche scorrette su vendita bond

Roma, 11 mag. (askanews) - Il ministro dell'Economia Pier Carlo Padoan, in un'intervista al Financial Times, ha ribadito il suo impegno a colpire le banche laddove si provi che hanno venduto investimenti inappropriati alla loro clientela. Da Londra, dove si trova per una serie di incontri con la comunità finanziaria, il ministro ha dichiarato che banche come Banca Etruria, che è stata salvata, e altri istituti non avevano chiarito preventivamente ai risparmiatori che le obbligazioni che avevano venduto loro erano più rischiose dei depositi. "Questo è un problema importante che ha a che fare con il modo col quale le banche esercitano la loro attività", ha detto.

Malgrado il salvataggio dei quattro piccoli istituti e il livello di sofferenze lorde ancora elevato nel sistema, scrive il Ft, Padoan ha sottolineato che gli istituti di credito italiani si stanno costantemente rafforzando. E ha criticato le nuove regole Ue per il bail in, e quelle per la risoluzione delle banche, con cui si liquidano gli istituti insolventi. Meccanismi, ha avvertito il ministro, troppo complicati per funzionare e che potrebbero potenzialmente portare a un contagio sul mercato. "Sono preoccupato che la prossima volta che ci sarà una crisi importante e una banca va a fuoco e noi decidiamo che è ora di mandare i pompieri, sia troppo tardi", ha detto Padoan aggiungendo che "non è chiaro se (il meccanismo, ndr) possa essere reso più flessibile in un'emergenza".

Padoan, infine, ha anche espresso tutta la sua frustrazione per lo stallo a livello dell'eurozona sull'Unione Bancaria dopo che il ministro delle finanze tedesco Schaeuble si è rifiutato di procedere all'ultimo stadio di tale processo, quello di una garanzia comune europea dei depositi bancari, condizionato dai tedeschi a limiti sulla detenzione dei titoli di stato da parte delle banche. Padoan, al riguardo, ha detto di sperare che la cancelliera tedesca Angela Merkel veda la saggezza di tenere in considerazione i problemi economici insieme alle crescenti tensioni politiche. Ciò darebbe al Consiglio Europeo, che comprende i capi di Stato e di governo della Ue, l'autorità di trovare una soluzione che l'Ecofin, che riunisce solo i ministri finanziari, non è riuscito a trovare. "Ci sono pressioni sul versante dell'immigrazione e forse del terrorismo. Questo - ha detto - è un accordo politico, non un contratto economico".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Bce
Draghi prolunga gli stimoli di 9 mesi e rassicura sull'Italia
Bce
Bce inchioda i tassi a zero e proroga il Qe a tutto il 2017
Bce
Draghi: non vediamo euro a rischio da incertezza politica Italia
Ambiente
Italia rischia sanzioni Ue per mancato trattamento acque reflue
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Domenica 11 dicembre Cantine aperte a Natale
Turismo
Con Volagratis Capodanno low cost da Parigi al Mar Rosso
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
Roma, domani al via la terza "Isola della sostenibilità"
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Ricerca, da 2018 l'ERC tornerà a finanziare team multidisciplinari
Motori
Nuova Leon Cupra, più potenza e migliori prestazioni