domenica 26 febbraio | 11:30
pubblicato il 19/ott/2013 17:55

Banche: Venesio su contratti, vogliamo sederci attorno a un tavolo

(ASCA) - Stresa, 19 ott - ''Siamo molto contenti di sederci a un tavolo, ma purtroppo per farlo abbiamo dovuto dare la disdetta del contratto perche' per due anni anni abbiamo ripetuto che la situazione era straordinariamente difficile e non siamo riusciti a sederci a un tavolo''. Cosi' il vicepresidente dell'Abi Camillo Venesio, a margine del convegno di Iniziativa Subalpina a Stresa, risponde alla Fabi, principale sindacato autonomo dei bancari, che ha dato ieri disponibilita' ad avviare un negoziato con l'associazione imprenditoriale purche' l'Abi ritiri la disdetta. ''La nostra volonta' e' di sederci a un tavolo - ha detto Venesio - perche' la concertazione con le organizzazioni sindacali intelligenti e' fondamentale''. Quanto al modello contrattuale, ''Nessuno vuole rinunciare al contratto nazionale - ha osservato Venesio - vogliamo cambiarlo in coerenza con i tempi''. Quanto alle critiche dei sindacati che sostengono che le banche vogliono scaricare sul costo del lavoro le loro difficolta' nei crediti, Venesio ha risposto semplicemente che ''non e' vero''. eg/mau/alf

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Lavoro
Lavoro, Renzi: rivoluzionerò welfare con lavoro di cittadinanza
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech