martedì 06 dicembre | 23:02
pubblicato il 22/apr/2014 15:07

Banche: Uilca, manager guadagnano 62 volte in piu' dipendenti (1 Upd)

Banche: Uilca, manager guadagnano 62 volte in piu' dipendenti (1 Upd)

ASCA) - ROMA, 22 apr 2014 - Per le banche conti in rosso, ma stipendi dei top manager ''sempreverdi''.

Nell'era della crisi, i superstipendi dei banchieri continuano a stridere con l'amara realta' dell'occupazione che in banca conta di ridurre almeno 1500 sportelli. Cosi' la Uilca, il sindacato dei bancari aderenti alla Uil, ha effettuato una indagine da cui rileva che gli stipendi dei top manager sono saliti ancora e nonostante la crisi, nel 2013. A tal proposito - si legge - e' stata durissima l'omelia del predicatore pontificio, padre Raniero Cantalamessa, durante la celebrazione della Passione a San Pietro, presieduta da Papa Francesco: ''E' scandaloso che alcuni percepiscano stipendi e pensioni cento volte superiori a quelli di chi lavora alle loro dipendenze e che alzino la voce appena si profila l'eventualita' di dover rinunciare a qualcosa, in vista di una maggiore giustizia sociale'', ha affermato padre Cantalamessa.

''Nel nostro settore - dice Massimo Masi, segretario generale della Uilca - abbiamo visto che non parliamo di stipendi superiori di 100 volte rispetto a quelli dei dipendenti, ma di 62 volte. Cifra che e' ancora molto distante dal rapporto di 20 a 1 considerata dalla Uilca una proporzione corretta tra quanto percepiscono i top manager e i lavoratori'', si legge ancora nel documento del sindacato.

La Uilca ''da tempo sta sostenendo una battaglia contro gli esorbitanti compensi del top management, chiedendo una loro drastica riduzione in termini assoluti e nel rapporto con la media delle retribuzioni del personale.

Anche oggi, alla vigilia dell'apertura del confronto per il rinnovo del Ccnl credito, richiediamo a gran voce interventi che producano politiche coerenti con principi di responsabilita' sociale, sviluppo sostenibile ed equita' distributiva.

Risultera' difficile all'Abi spiegarci come sia possibile garantire sempre ''una rendita di posizione'' per i manager di questo settore, anche quando il settore bancario italiano sta progettando di cambiare radicalmente il modo di ''fare banca''.

Una cosa e' certa: la Uilca non accettera' mai che siano solo le lavoratrici e i lavoratori a doversi addossare ogni onere e ogni sacrificio''.

com-ram

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Mps
Mps: domani Cda dopo incontro Bce. Sale ipotesi intervento Stato
Banche
Banche, Dombrovskis: l'Italia è preparata se e quando servisse
Bce
Il direttorio Bce decide giovedì su proroga al piano di stimoli
Lego
Lego, la dinastia Kirk Kristiansen blinda il futuro dei mattoncini
Altre sezioni
Salute e Benessere
Robot indossabile ridà capacità di presa a persone quadriplegiche
Enogastronomia
Veronafiere,Danese:con Vinitaly salto qualità nei paesi asiatici
Turismo
Ponte Immacolata, per un italiano su due hotel è luogo dolce vita
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Robotica soft, macchine più versatili ispirate a piante e animali
Motori
Nuova Leon Cupra, più potenza e migliori prestazioni