martedì 28 febbraio | 06:37
pubblicato il 17/dic/2013 18:56

Banche: Ugl, ricetta Abi per settore e' contenuta nel rinnovo contratto

(ASCA) - Roma, 17 dic - ''L'Abi sostiene che per rilanciare il settore serve moderazione salariale e riorganizzazione aziendale, ed e' proprio quello che abbiamo definito nell'ultimo rinnovo del ccnl e nei piani industriali concertati con i gruppi bancari nel corso degli ultimi anni''. Lo dichiara il segretario generale dell'Ugl Credito, Fabio Verelli, a margine del convegno sulle conclusioni del Rapporto dell'Abi sul mercato del lavoro nell'industria finanziaria, presentato oggi nella sede dell'associazione.

Per il sindacalista ''se cio' non e' bastato, allora vuol dire che serve un management professionalmente piu' adeguato ed il coinvolgimento dei lavoratori nelle scelte aziendali''.

''Il problema - conclude - non e' il costo del lavoro, ma il costo del sistema, un sistema bancario fatto da incredibili retribuzioni e benefit dei manager, di sprechi e auto blu, di costose consulenze e strategie sbagliate''.

com-sen/

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Alitalia
Alitalia: liquidità al limite, tagli potrebbero salire a 400 mln
Generali
Intesa SanPaolo vola in borsa dopo no a Generali: mercato approva
Ue
Regioni: Lombardia la più competitiva in Italia, 143esima in Ue
Borsa
In bilico fusione Lse-Deutsche Borse, nodo mercato titoli Stato
Altre sezioni
Salute e Benessere
Malattie rare, Scaccabarozzi: 560 farmaci in sviluppo nel mondo
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Premio Ercole Olivario, in gara 174 etichette da 17 Regioni
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
E.ON:Per 6 italiani su 10 ideale per la casa è l'energia solare
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Fisica, Masterclass: 3000 studenti alla scoperta delle particelle
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech