domenica 26 febbraio | 09:44
pubblicato il 28/apr/2014 09:51

Banche: Ue, a meta' 2013 crediti deteriorati saliti al 4,4% del totale

(ASCA) - Roma, 28 apr 2014 - Tra le eredita' della crisi economica ci sono i crediti deteriorati in pancia alle banche europee. A giugno 2013, rappresentavano il 5,2% del totale dei prestiti del sistema bancario dell'Eurozona e il 4,4% del sistema bancario dell'Unione europea. Sono i dati pubblicati dalla Commissione Ue nel ''Rapporto europeo sulla stabilita' e l'integrazione finanziaria''.

Sui crediti deteriorati si toccano punte superiori al 10% per paesi quali Grecia, Cipro, Irlanda, Slovenia, Bulgaria, Cipro, Ungheria, mentre le banche di Finlandia, Svezia, Malta, Germania, Gran Bretagna, Estonia presentano crediti deteriorati inferiori al 2% del totale dei loro prestiti. Il Rapporto segnala comunque che si tratta di numeri non omogenei, in quanto la definizione stessa di '''crediti deteriorati'' differisce nei vari paesi dell'Unione e come ci si attenda una maggiore grado di omogeneita' verso la fine del 2014.

men/sam/alf

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech