venerdì 02 dicembre | 20:49
pubblicato il 28/apr/2014 09:51

Banche: Ue, a meta' 2013 crediti deteriorati saliti al 4,4% del totale

(ASCA) - Roma, 28 apr 2014 - Tra le eredita' della crisi economica ci sono i crediti deteriorati in pancia alle banche europee. A giugno 2013, rappresentavano il 5,2% del totale dei prestiti del sistema bancario dell'Eurozona e il 4,4% del sistema bancario dell'Unione europea. Sono i dati pubblicati dalla Commissione Ue nel ''Rapporto europeo sulla stabilita' e l'integrazione finanziaria''.

Sui crediti deteriorati si toccano punte superiori al 10% per paesi quali Grecia, Cipro, Irlanda, Slovenia, Bulgaria, Cipro, Ungheria, mentre le banche di Finlandia, Svezia, Malta, Germania, Gran Bretagna, Estonia presentano crediti deteriorati inferiori al 2% del totale dei loro prestiti. Il Rapporto segnala comunque che si tratta di numeri non omogenei, in quanto la definizione stessa di '''crediti deteriorati'' differisce nei vari paesi dell'Unione e come ci si attenda una maggiore grado di omogeneita' verso la fine del 2014.

men/sam/alf

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Banche
Banche: stop Consiglio Stato a riforma popolari, rinvio Consulta
Eni
Eni: cessato allarme incendio nella raffineria di Sannazzaro
Italia-Russia
Putin a Pietroburgo inaugura alta velocità, dopo visita Renzi
Censis
Censis: ko economico giovani,più poveri di coetanei di 25 anni fa
Altre sezioni
Salute e Benessere
Medici: atleti tendono a sovrastimare problemi cardiovascolari
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari