venerdì 09 dicembre | 14:55
pubblicato il 15/nov/2013 10:09

Banche: Svezia, servono misure forti di assorbimento crisi

(ASCA) - Bruxelles, 15 nov - ''Credo ci siano delle logiche nella posizione tedesca, ma ritengo ci sia la necessita' di forti cuscinetti di assorbimento degli shock'' (o 'backstop') delle crisi bancarie. Lo afferma il ministro delle Finanze svedese, Anders Borg, al suo arrivo in Consiglio Ue per la riunione dell'Ecofin. Oggi i ministri si concentrano sul tema del meccanismo di risoluzione, su cui la Germania continua a puntare i piedi. Berlino vuole escludere la possibilita' d'intervento del fondo salva-Stati Esm, per evitare che siano gli Stati a dover provvedere alle crisi di liquidita' degli istituti di credito. Sono infatti i governi nazionali a finanziare il fondo Esm. Le proposte sul tavolo prevedono tre livelli di backstop: ricorso ai fondi di azionisti e obbligazionisti, intervento dello stato, intervento dell'Esm.

La Germania e' contraria all'idea di ricorsi pubblici, mentre la Svezia - come ribadisce Borg - e' dell'idea che servano ''forti backstop finanziari''.

bne/mau

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Bce
Draghi prolunga gli stimoli di 9 mesi e rassicura sull'Italia
Bce
Draghi: non vediamo euro a rischio da incertezza politica Italia
Francia
Francia, banca centrale taglia stime crescita citando la Brexit
Borsa
La Borsa di Milano brinda alla proroga del Qe Bce, Ftse-Mib +1,64%
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Veronafiere, Usa: le regole import sui vini biologici
Turismo
Confesercenti: alberghi prenotati al 75% per Ponte Immacolata
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
Roma, domani al via la terza "Isola della sostenibilità"
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Ricerca, da 2018 l'ERC tornerà a finanziare team multidisciplinari
Motori
Flash Mob ai Fori per Amatrice con la Ferrari del record in Cina