venerdì 09 dicembre | 14:56
pubblicato il 24/set/2014 19:37

Banche: Sileoni, non accettiamo minacce. Abi scelga il buonsenso

(ASCA) - Roma, 24 set 2014 - ''Non accettiamo l'atteggiamento di Abi che ha minacciato di disdettare il contratto nazionale con l'obiettivo di sostituirlo con contratti aziendali e di gruppo'', cosi' il Segretario generale della FABI, Lando Maria Sileoni, a margine dell'incontro che si e' svolto oggi Abi nell'ambito della vertenza sul rinnovo del contratto nazionale degli oltre 309mila bancari italiani.

''E' una posizione che contrasteremo, nel caso in cui dalle minacce Abi passasse ai fatti. Sull'argomento Edr e proroga dell'attuale scadenza del contratto, verificheremo nelle giornate del 6 e dell'8 ottobre se le banche avranno cambiato comportamento. Ci auguriamo prevalga il buonsenso e un atteggiamento responsabile da parte dei banchieri'', ha sottolineato il numero uno della Fabi.

red/men

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Bce
Draghi prolunga gli stimoli di 9 mesi e rassicura sull'Italia
Bce
Draghi: non vediamo euro a rischio da incertezza politica Italia
Francia
Francia, banca centrale taglia stime crescita citando la Brexit
Borsa
La Borsa di Milano brinda alla proroga del Qe Bce, Ftse-Mib +1,64%
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Veronafiere, Usa: le regole import sui vini biologici
Turismo
Confesercenti: alberghi prenotati al 75% per Ponte Immacolata
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
Roma, domani al via la terza "Isola della sostenibilità"
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Ricerca, da 2018 l'ERC tornerà a finanziare team multidisciplinari
Motori
Flash Mob ai Fori per Amatrice con la Ferrari del record in Cina