venerdì 20 gennaio | 18:00
pubblicato il 24/set/2014 19:37

Banche: Sileoni, non accettiamo minacce. Abi scelga il buonsenso

(ASCA) - Roma, 24 set 2014 - ''Non accettiamo l'atteggiamento di Abi che ha minacciato di disdettare il contratto nazionale con l'obiettivo di sostituirlo con contratti aziendali e di gruppo'', cosi' il Segretario generale della FABI, Lando Maria Sileoni, a margine dell'incontro che si e' svolto oggi Abi nell'ambito della vertenza sul rinnovo del contratto nazionale degli oltre 309mila bancari italiani.

''E' una posizione che contrasteremo, nel caso in cui dalle minacce Abi passasse ai fatti. Sull'argomento Edr e proroga dell'attuale scadenza del contratto, verificheremo nelle giornate del 6 e dell'8 ottobre se le banche avranno cambiato comportamento. Ci auguriamo prevalga il buonsenso e un atteggiamento responsabile da parte dei banchieri'', ha sottolineato il numero uno della Fabi.

red/men

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Poste
Poste, Caio: società privatizzata ma resta missione sociale
Ibm
Ibm archivia il 19esimo trimestre di fila con ricavi in calo
Alitalia
Alitalia, Messina: da tutti c'è volontà di risolvere situazione
Mediaset
Mediaset, P.S. Berlusconi: Vivendi? Se ne esce per vie legali
Altre sezioni
Salute e Benessere
Asma e Bpco, 15% italiani soffre malattie respiratorie persistenti
Motori
Audi, 8 milioni di vetture prodotte con la trazione "quattro"
Enogastronomia
Formaggi, yogurt, mozzarelle: ora obbligatorio indicare l'origine dellatte
Turismo
Via in Uruguay i 40 giorni del carnevale, il più lungo del mondo
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio: da Cassini primo piano per Dafni, piccola luna di Saturno
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4