lunedì 05 dicembre | 01:28
pubblicato il 27/mar/2014 16:09

Banche: Sileoni, lavoratori sono stati espulsi ben prima di recessione

(ASCA) - Roma, 27 mar 2014 - ''Contrariamente a quanto detto dal Presidente dell'Abi, Antonio Patuelli, la recessione c'entra poco o niente con il discorso degli esuberi. Dal 2000 al 2013 il settore bancario ha perso 48mila posti di lavoro.

Quindi ha espulso lavoratori ben prima che la recessione si manifestasse'', cosi' Lando Maria Sileoni, Segretario generale della Fabi (sindacato di maggioranza dei lavoratori bancari), in risposta alle affermazioni rese oggi dal Presidente dell'Abi, a margine di un convegno dell'Icbpi.

''Dal 2014 al 2020 usciranno altre 20mila persone. Gli esuberi rappresentano il risultato di un modello di banca vecchio e obsoleto, sono figli di una cattiva gestione del credito, di sponsorizzazioni buttate al vento, degli alti stipendi dei manager e soprattutto di una mentalita' superata dai tempi, che le banche non vogliono cambiare.

Gli esuberi sono il risultato di liquidazioni milionarie, di direzioni generali costosissime, di consulenze a sei zeri affidate agli amici degli amici, soprattutto nel settore informatico e legale, del tutto evitabili se si utilizzasse personale interno. Siamo a fianco di Patuelli quando pubblicamente difende le banche dal pestaggio mediatico, spesso demagogico, che sta investendo il settore, ma continuando con queste esternazioni, lo informiamo che il rinnovo del contratto di lavoro si complichera' pesantemente'', conclude la nota.

com/red

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari