domenica 04 dicembre | 09:29
pubblicato il 14/mag/2013 13:33

Banche: Saccomanni, su interventi privati vogliamo approccio armonizzato

(ASCA) - Bruxelles, 14 mag - L'Italia vuole un approccio armonizzato per il sistema di accesso ai prestiti bancari, cosi' da garantire regole uguali e comuni per tutti. Lo afferma il ministro dell'Economia, Fabrizio Saccomanni, nel corso della riunione dell'Ecofin. Nell'ambito del dibattito sul progetto di unione bancaria ci sono visione diverse sulle modalita' e le condizioni dell'intervento dei privati nella ristrutturazione e nella liquidazione delle banche. In particolare a dividere sono i limiti alle esenzioni dagli oneri del cosiddetto 'bail-in', il coinvolgimento dei possessori di titoli di stato e di depositi superiori ai 100 mila euro per ridurre l'impatto della ristrutturazione bancaria sui contribuenti. ''Noi preferiamo un modello di bail-in armonizzato'', dice Saccomanni. Un simile modello, sostiene, ''vorrebbe dire garantire trasparenza e dare certezza giuridica ai mercati, con un trattamento uniforme dei creditori''.

bne/cam/rob

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Energia
Elettricità, Cgia: per piccole imprese la più cara in Eurozona
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari