domenica 22 gennaio | 17:10
pubblicato il 16/apr/2013 18:13

Banche: Rehn, unione non serve per salvare banchieri

(ASCA) - Bruxelles, 16 apr - ''Avere un'unione bancaria non significa salvare i banchieri, significa garantire un flusso di denaro per l'economia''. Cosi' il commissario europeo per gli Affari economici e monetari, Olli Rehn, nel corso del dialogo economico con il presidente della Bce, Mario Draghi, nell'Aula del Parlamento europeo di Strasburgo. Ancora oggi, spiega, ''c'e' un rallentamento delle crescita in Europa, e credo che il problema principale siano le condizioni finanziarie penalizzanti per famiglie e imprese a causa della crisi del settore bancario''.

La chiave del problema, per Rehn, e' la riforma del settore creditizio europeo. ''Serve l'unione bancaria per sbloccare il credito''.

bne/mau/ss

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Nuove postazioni di telemedicina italiana no profit in Africa
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Formaggi, yogurt, mozzarelle: ora obbligatorio indicare l'origine dellatte
Turismo
Via in Uruguay i 40 giorni del carnevale, il più lungo del mondo
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio: da Cassini primo piano per Dafni, piccola luna di Saturno
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4