sabato 03 dicembre | 22:51
pubblicato il 16/apr/2013 18:13

Banche: Rehn, unione non serve per salvare banchieri

(ASCA) - Bruxelles, 16 apr - ''Avere un'unione bancaria non significa salvare i banchieri, significa garantire un flusso di denaro per l'economia''. Cosi' il commissario europeo per gli Affari economici e monetari, Olli Rehn, nel corso del dialogo economico con il presidente della Bce, Mario Draghi, nell'Aula del Parlamento europeo di Strasburgo. Ancora oggi, spiega, ''c'e' un rallentamento delle crescita in Europa, e credo che il problema principale siano le condizioni finanziarie penalizzanti per famiglie e imprese a causa della crisi del settore bancario''.

La chiave del problema, per Rehn, e' la riforma del settore creditizio europeo. ''Serve l'unione bancaria per sbloccare il credito''.

bne/mau/ss

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Energia
Elettricità, Cgia: per piccole imprese la più cara in Eurozona
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari