sabato 25 febbraio | 14:37
pubblicato il 09/apr/2014 13:39

Banche: Patuelli, rivalutazione quote Banca d'Italia era atto dovuto

(ASCA) - Roma, 9 apr 2014 - ''Abbiamo subi'to poche settimane fa anche un'imposta straordinaria sui redditi delle banche del 2013, addirittura pari a otto punti e mezzo. La rivalutazione delle quote della Banca d'Italia, peraltro, era un atto dovuto: l'Italia era l'unico Paese ancora fermo a valori prebellici, ed e' stata gia' tassata con l'aliquota ordinaria''. Lo ha detto Presidente in dell'Abi, Antonio Patuelli al Gr2 Rai in merito all'ipotesi di aumentare la tassazione sulle plusvalenze derivanti dalla rivalutazione delle quote della Banca d'Italia.

Circa l'impatto di un maggior prelievo fiscale sui conti delle banche in vista di Asset quality review e stress test Patuelli ha aggiunto: ''Quando gli esami sono iniziati le regole del gioco in un solo paese, l'Italia, non possono e non debbono essere cambiate perche' penalizzano solo i giocatori italiani''.

red/glr

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Alitalia
Alitalia, Ball: accordo con sindacati condizione imprescindibile
Mediaset
Mediaset a Vivendi: esposto alla Procura fondato e documentato
Volkswagen
Volkswagen, torna in utile nel 2016 per 5,1 mld dopo dieselgate
Generali
Intesa Sanpaolo: non individuate opportunità su Generali
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech