martedì 06 dicembre | 07:27
pubblicato il 08/apr/2014 14:08

Banche: Megale (Fisac),rinnovo contratto per difesa occupazione

Banche: Megale (Fisac),rinnovo contratto per difesa occupazione

(ASCA) - Roma, 8 apr 2014 - La difficile trattativa per il rinnovo del contratto nazionale, insieme allo stato in cui versa il settore del credito; la pesantezza della crisi nella quale siamo ancora immersi con il lavoro da rilanciare e da difendere; il risultato storico dell'intesa su democrazia e rappresentanza. Sono questi alcuni dei temi affrontati oggi da Agostino Megale, segretario generale della Fisac, nella relazione d'apertura dell'ottavo congresso nazionale della categoria del credito. Un'assise che cade nel trentennale della categoria e che si svolge non solo ''nel pieno di una crisi che da sei anni pesa come un macigno'' ma anche al termine di un iter congressuale fatto di oltre 1.200 assemblee che hanno visto la partecipazione di 25 mila lavoratori per un consenso dato al documento 'Il lavoro decide il futuro' pari al 96,1%.

La nostra piattaforma, ha detto Megale in relazione alla ''difficilissima battaglia'' per il rinnovo del contratto, ''fa una scelta di campo netta nell'assumere la difesa dell'occupazione, dell'area contrattuale e della contrattazione, insieme alla tutela del potere d'acquisto''.

Una posizione, che mira a ''difendere l'occupazione e valorizzare il lavoro'', nettamente alternativa a quella di Abi che produce, al momento, ''una distanza abissale'' e per certi versi ''irricevibile'' quando l'associazione guidata da Patuelli sostiene che ''i lavoratori bancari sarebbero culturalmente inadeguati al nuovo contesto economico e sociale''. Per Megale, e per la piattaforma contrattuale, ''il lavoratore bancario deve restare centrale, una figura insostituibile, e per questo va respinta la contrapposizione tra salario e occupazione e quindi il blocco contrattuale per il prossimo triennio'', cosi' come ''la difesa dell'occupazione e' la priorita' assoluta''. Ecco perche' i pilastri su cui si fonda la proposta sindacale e' ''la difesa dell'occupazione, dell'area contrattuale, salario per il potere d'acquisto e contrattazione di secondo livello''.

Per quanto riguarda la crisi, secondo il numero uno della Fisac si impone una ''terapia d'urto'' del governo che abbia come obiettivo la crescita e la solidarieta? espansiva e l'uguaglianza. Da qui tre proposte, avanzate da Megale, fondate sulla ''ingente liquidita''' presente nel sistema, tra Cassa depositi e prestiti, assicurazioni e fondi pensione, insieme alle banche, per: far ripartire gli investimenti seguendo il Piano del Lavoro della Cgil; introdurre elementi che aiutino la solidarieta? espansiva, ovvero far entrare 200 mila giovani lavoratori part time accompagnando alla pensione i lavoratori anziani con altrettanto part time; introdurre un tetto ai manager privati sulla scorta di quanto si sta facendo per quelli pubblici. Su quest'ultimo punto Megale ha affermato: ''Se cio' fosse fatto la differenza tra quanto percepito dai primi 50 top manager di societa' quotate a piazza affari e la soglia dei 300 mila euro prevista, sarebbe pari a 306 milioni di euro da usare per sostenere la solidarieta? espansiva e il piano per l'occupazione per i giovani''.

Sui temi strettamente sindacali il numero uno della categoria dei lavoratori del credito della Cgil ha affrontato anche la questione del Testo unico su democrazia e rappresentanza: ''Chi contesta l'intesa - ha affermato Megale - commette degli imperdonabili sul piano storico: consegna ad altri la grande conquista del diritto al voto certificato per tutti i lavoratori, quando e' chiaro che questa e' una battaglia da sempre della Cgil, e non valuta la reale portata di un'intesa sulle regole che supera la logica dei contratti separati, rendendo piu' forte l'azione del sindacato''.

com-ram

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Borsa
Vittoria No non spaventa la Borsa (-0,21%) ma banche vanno giù
Ferrero
Ferrero si 'mangia' i biscotti belgi Delacre
Titoli di Stato
Il rendimento del Btp 10 anni torna sopra il 2%
Casa
Ag. Entrate: mercato immobiliare in rialzo, nel III trim. +17,8%
Altre sezioni
Salute e Benessere
Diabete, arriva in Italia penna con concentrazione doppia insulina

Roma, 5 dic. (askanews) - Un'iniezione "morbida", più facile, e una penna con il doppio delle unità di insulina disponibili per ridurre il numero di device da gestire: un...

Enogastronomia
Festa a Roma con Heinz Beck per i 30 anni del Gambero Rosso
Turismo
Eden Travel Group, il SalvaVacanza spinge l'advance booking
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Spazio, nuovo successo per il razzo italiano Vega
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari