domenica 22 gennaio | 03:44
pubblicato il 25/lug/2013 15:08

Banche: Fmi, italiane con 13,4% prestiti deteriorati, ma piu' rigorose

(ASCA) - Roma, 25 lug - La recessione deteriora l'attivo delle banche dell'Eurozona. In particolare, spiega il Fondo Monetario Internazionale, un fenomeno che riguarda gli istituti di credito dei paesi periferici. ''In Spagna i crediti deteriorati sono salti al 10,4% a febbraio, in Italia al 13,4% in dicembre'', numeri che incidono sulla profittabilita'.

Ma le comparazioni tra i vari paesi dell'Eurozona, spiega l'Fmi, sono complicate dalle differenti normative nazionali di vigilanza bancaria. ''Per esempio in Italia, la definizione di prestiti deteriorati e' piu' ampia, nella sua adozione, rispetto a quelle applicate in altri paesi''.

men/sam/rob

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Carrefour
Carrefour annuncia 500 esuberi e i sindacati preparano scioperi
Alimenti
Obbligo di indicazione di origine sui latticini: ecco il vademecum
Altre sezioni
Salute e Benessere
Asma e Bpco, 15% italiani soffre malattie respiratorie persistenti
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Formaggi, yogurt, mozzarelle: ora obbligatorio indicare l'origine dellatte
Turismo
Via in Uruguay i 40 giorni del carnevale, il più lungo del mondo
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio: da Cassini primo piano per Dafni, piccola luna di Saturno
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4