giovedì 23 febbraio | 06:41
pubblicato il 13/set/2013 20:09

Banche: Ecofin discute per la prima volta di vigilanza unica

Banche: Ecofin discute per la prima volta di vigilanza unica

(ASCA) - Bruxelles, 13 set - Il Meccanismo unico di vigilanza bancaria approda nel consiglio Ecofin. I ministri dell'Economia e delle Finanze dei ventotto paesi dell'Ue, riuniti a Vilnius per una sessione informale, hanno iniziato il dibattito sulla sorveglianza degli istituti creditizi, affidata alla Bce. Si tratta di discussioni preliminari, fanno sapere fonti della presidenza lituana del Consiglio.

Rimantas Sadzius, ministro delle Finanze lituano e quindi presidente dell'Ecofin, ha evidenziato l'esigenza di ''progressi rapidi'' verso l'unione bancaria, a suo giudizio ''essenziale per assicurare la stabilita' finanziaria e la crescita del mercato interni''. Sadzius avrebbe quindi esortato gli Stati membri ad ''approvare il prima possibile'' il meccanismo di risoluzione bancaria.

Obiettivo della presidenza lituana e' trovare un approccio generale in occasione della riunione dell'Ecofin del 15 novembre.

bne/sam/

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Mps
Mps, Pagani: ancora qualche settimana con Ue, siamo positivi
Alitalia
Alitalia, sindacati disertano tavolo Assaereo su contratto
Alitalia
Alitalia, Uilt: pronti a nuovi scioperi, domani confermato
Alitalia
Alitalia, domani sciopero di 4 ore. Sindacati pronti a nuovi stop
Altre sezioni
Salute e Benessere
Carnevale, allarme dermatologi: attenzione a trucchi e maschere
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
150 ettari oliveto sul mare a Menfi, prende vita progetto Planeta
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Una legge per istituire la Giornata del risparmio energetico
Moda
A Londra apre una mostra su Lady Diana, icona della moda
Scienza e Innovazione
Nasa: scoperti sette esopianeti simili alla Terra
TechnoFun
La Cina leader nel mondo delle app per abbellire i selfie
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech