mercoledì 18 gennaio | 11:08
pubblicato il 09/ott/2013 10:44

Banche: ChiantiBanca, in 1* sem. 2013 utile netto oltre 4 mln

(ASCA) - Firenze, 9 ott - Utile netto dei primi sei mesi del 2013 pari a 4,082 milioni di euro, Core Tier1 ratio e Total Capital ratio rispettivamente al 12,86% ed al 13,26%, con un patrimonio netto di oltre 205,5 milioni. Questi alcuni dei dati che emergono dalla relazione semestrale di ChiantiBanca, approvata dal CdA. I crediti verso la clientela - allo scorso 30 giugno - hanno registrato un valore dell'aggregato pari a 1.533 milioni di euro (+ 16 milioni rispetto al 31 dicembre 2012, pari all'1,06% in piu'). Nonostante le forti avversita' del contesto di riferimento, il nuovo credito erogato nel primo semestre 2013 ha raggiunto i 257,8 milioni di euro. La raccolta da clientela cresce di 71,4 milioni (+ 3,92%), attestandosi sul valore di 1,8 mld. Il margine d'interesse evidenzia un risultato semestrale pari a 20 milioni di euro, in incremento (160 mila euro, + 0,8%) rispetto al primo semestre 2012. L'andamento delle commissioni nette (+ 3,4%) e' risultato in crescita rispetto al 30 giugno 2012. Il Margine di Intermediazione raggiunge i 40 milioni di euro, in forte crescita (+ 20%) rispetto al 2012. Per quanto riguarda la qualita' del credito, le sofferenze sono in crescita e rappresentano, come valore netto, il 2,86% dei totale crediti, con indici di ''coverage'' su sofferenze ed incagli, rispettivamente al 50% e 29% (inclusi gli impegni assunti dal Fondo di Garanzia dei Depositanti). Il bilancio di meta' anno evidenzia costi operativi pari a 19 milioni, con una riduzione dell'1% rispetto al primo semestre 2012. Ancora in miglioramento l'indicatore di efficienza, il 'cost/income ratio', che e' pari al 47,3%. In crescita anche gli indici di produttivita' e redditivita', con un margine di intermediazione per dipendente che fa segnare un + 18%. ''In un contesto generale che ancora non da' chiari segnali di ripresa - dice il direttore generale di ChiantiBanca, Andrea Bianchi - il nostro istituto, come attestano i risultati della semestrale 2013, dimostra di sapersi consolidare anche dopo il salvataggio dell'ex CCF e continua ad evidenziare con i fatti la crescita del radicamento territoriale in tutte le comunita' in cui opera''. afe/rus

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Turismo
Nel 2016 Roma è stata la meta italiana preferita dagli europei
Brexit
Brexit, sterlina accelera a 1,2290 dopo le parole di May
Trasporti
Trasporto aereo, sindacati: il 23 febbraio sciopero di 4 ore
Mutui
Mutui, Abi: a dicembre tassi interesse al 2,02%, minimo storico
Altre sezioni
Salute e Benessere
Salute: nuovi Lea in arrivo. In vigore dopo pubblicazione su G.U.
Motori
Moto, Ducati e Diesel insieme per una Diavel post-apocalittica
Enogastronomia
Nel 2016 consumi alimentari fuori casa +1,1%, domestici -0,1%
Turismo
Nel 2016 Roma è stata la meta italiana preferita dagli europei
Energia e Ambiente
L'Enel porta energia "verde" all'ambasciata italiana di Abu Dhabi
Moda
Moda, nasce Brandamour, nuovo polo del lusso Made in Italy
Scienza e Innovazione
Nell'Universo ci sono almeno due trilioni di galassie
TechnoFun
Rischi del web, ecco le 8 truffe che colpiscono gli italiani
Sistema Trasporti
Dal 26 marzo al via i nuovi voli da Milano-Malpensa