domenica 11 dicembre | 01:47
pubblicato il 23/ago/2014 13:15

Banche: Cgia, meno credito a famiglie, allarme usura al Sud

Negli ultimi 2 anni erogato a famiglie e imprese 100 mld in meno.

(ASCA) - Milano, 23 ago 2014 - Negli ultimi due anni le banche hanno erogato a famiglie e imprese quasi 100 miliardi di euro in meno. Con meno soldi a disposizione e la disoccupazione in aumento, il rischio usura assume dimensioni sempre piu' preoccupanti al Sud: soprattutto in Campania, Calabria e Abruzzo. A lanciare l'allarme e' il segretario della Cgia, Giuseppe Bortolussi: ''A seguito della forte contrazione dei prestiti praticata dalle banche alle famiglie e alle imprese, c0e' il pericolo che l'usura, soprattutto nel Mezzogiorno, assuma dimensioni preoccupanti'', ha detto.

Tra la fine del 2011 e lo stesso periodo del 2013, fa sapere l'Ufficio studi della Cgia, la diminuzione degli impieghi bancari alle famiglie e alle imprese e' stata di quasi 100 miliardi di euro: precisamente 97,2 miliardi. Se le prime hanno subito una contrazione di 9,6 miliardi (-1,9%), le seconde hanno registrato una flessione pari a ben 87,6 miliardi (-8,8%).

(segue) Red-Rar

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Francia
Francia, è penuria di tartufi e i prezzi volano alle stelle
Petrolio
Scatta la prima stretta globale all'offerta di petrolio da 15 anni
Brexit
Dijsselbloem dice che dalla Brexit non nascerà una nuova "City" Ue
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Furono i sardi i primi a produrre vino nel Mediterraneo
Turismo
Confesercenti: alberghi prenotati al 75% per Ponte Immacolata
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
All'Isola della Sostenibilità il mondo dell'economia circolare
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Le tecnologie spaziali che aiutano la sostenibilità
Motori
Flash Mob ai Fori per Amatrice con la Ferrari del record in Cina