sabato 21 gennaio | 03:59
pubblicato il 23/ago/2014 13:16

Banche: Cgia, meno credito a famiglie, allarme usura al Sud

Dati drammatici in Campania, Calabria, Abruzzo, Puglia e Sicilia.

(ASCA) - Milano, 23 ago 2014 - ''Oltre agli effetti della crisi economica e al calo della domanda di credito - ha proseguito Bortolussi - questa forte riduzione dell'erogato e' stata dovuta anche al deciso aumento delle sofferenze bancarie che a giugno di quest'anno ha toccato la cifra record di 168 miliardi''.

A fronte di una progressiva crescita del credit crunch avvenuta in questi ultimi anni, la Cgia rileva che il rischio usura e' presente soprattutto nelle regioni del Mezzogiorno.

Dall'analisi dell'indice realizzato ormai da piu' di 15 anni dall'Ufficio studi della Cgia, emerge che nel 2013 la Campania, la Calabria, l'Abruzzo, la Puglia e la Sicilia sono le realta' dove la penetrazione di questo drammatico fenomeno ha raggiunto i livelli maggiori''.

Red-Rar

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Alitalia
Alitalia, Messina: da tutti c'è volontà di risolvere situazione
Poste
Poste, Caio: società privatizzata ma resta missione sociale
Ue
Antonio Fazio: disoccupazione e povertà grandi mali d'Europa
Mediaset
Mediaset, P.S. Berlusconi: Vivendi? Se ne esce per vie legali
Altre sezioni
Salute e Benessere
Asma e Bpco, 15% italiani soffre malattie respiratorie persistenti
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Formaggi, yogurt, mozzarelle: ora obbligatorio indicare l'origine dellatte
Turismo
Via in Uruguay i 40 giorni del carnevale, il più lungo del mondo
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio: da Cassini primo piano per Dafni, piccola luna di Saturno
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4