lunedì 27 febbraio | 06:09
pubblicato il 28/ago/2013 11:53

Banche: Bce, prosegue la contrazione dei prestiti. Imprese a secco

Banche: Bce, prosegue la contrazione dei prestiti. Imprese a secco

(ASCA) - Roma, 28 ago - Nel mese di luglio nuova contrazione dei prestiti delle banche al settore privato. E' quanto dicono i numeri diffusi oggi dalla Bce. La contrazione su base annuale e' pari a -1,9%, un dato piu' negativo di quello registrato a giugno (-1,6%) e maggio (-1,1%). I prestiti alle famiglie sono saliti dello 0,1% dopo la variazione nulla di giugno, resta negativa la dinamica del credito al consumo (-2,7%), positivo l'andamento dei mutui per l'acquisto della casa (+0,8%). Tutt'altra musica per il credito alle imprese, dove si registra una contrazione pari a -3,7%, superiore a quella registrata a giugno (-3,2%) e maggio (-3,1%). In particolare si manifesta una forte flessione dei prestiti bancari fino a 12 mesi, quelli piu' adatti a finanziare il capitale circolante delle imprese. Per questa categoria di prestiti la flessione e' del 4%, decisamente superiore a -1,8% di giugno e -1,4% di maggio. Resta negativa anche la dinamica dei prestiti da oltre 12 mesi fino a cinque anni (-5,5%) e quelli oltre cinque anni (-3%). men/mau

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Lavoro
Lavoro, Renzi: rivoluzionerò welfare con lavoro di cittadinanza
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech