lunedì 23 gennaio | 16:14
pubblicato il 12/nov/2013 15:09

Banche: Bankitalia, in prospettiva devono ridurre crediti deteriorati

(ASCA) - Roma, 12 nov - In prospettiva le banche italiane dovranno ridurre lo stock di crediti deteriorati che a giugno viaggiavano, al netto delle svalutazioni gia' effettuate, al 9,6% del totale, lo scrive Bankitalia nel Rapporto sulla stabilita' finanziaria. Palazzo Koch ricorda come alla fine del 1995 il rapporto tra crediti in sofferenza e totale dei prestiti aveva superato il 10%, poi il rapporto e' migliorato di sette punti percentuali tra il 1996 e il 2008 per tre fattori: migliori tecniche di gestione, aumento dei prestiti e cartolarizzazioni, quest'ultime pari a circa 60 miliardi tra il 1999 e il 2008. Quest'ultima strada, a causa dell'avversione al rischio, resta al momento impraticabile, ''la ripresa del mercato delle cartolarizzazioni e' attualmente ostacolata dal divario tra il valore al quale i prestiti deteriorati sono iscritti nei bilanci delle banche e il prezzo che gli investitori sono disposti a pagare per acquistarli'', scrive Bankitalia.

Tre fattori potrebbero contribuire a ripristinare condizioni di liquidita' sul mercato delle cartolarizzazioni: la stretta decisa da Bankitalia sulle coperture delle sofferenze ha consentito alle banche di spesare le relative perdite sul conto economico; poi il check up della Bce, in collaborazione con le autorita' nazionali di vigilanze, e gli stress test in collaborazione anche con l'Eba, dovrebbero ridurre ''ulteriormente l'incertezza sulla qualita' degli attivi bancari; infine un ulteriore contributo dovrebbe arrivare la ripresa economica e dalla riduzione della frammentazione dei mercati finanziari dell'Eurozona. Un contributo positivo dovrebbe arrivare dal disegno di legge di stabilita' dove e' previsto un trattamento meno penalizzante sulle svalutazione e sulle perdite sui crediti.

Palazzo Koch suggerisce anche di considerare come un contributo importante potrebbe giungere da ''riforme che riducano i tempi di recupero dei crediti''.

men

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Commercio
Ricerca Nielsen, 87% di chi naviga in internet fa shopping online
Bce
Draghi: collaborazione Stati invece di "richiami a cupi passati"
Pensioni
Pensioni, Boeri: manovra fa aumentare debito
Borsa
Borsa, Piazza Affari piatta a metà mattinata. Ftse Mib -0,08%
Altre sezioni
Salute e Benessere
Digital Magics cede partecipazione in ProfumeriaWeb a Free Bird
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Tutti a Montefalco per l'Anteprima Sagrantino
Turismo
Il Mascagni Luxury Dépendance entra nel circuito Space Hotels
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Sugli sci trainati dal drone: arriva il droneboarding
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4