martedì 28 febbraio | 06:35
pubblicato il 10/ago/2013 12:18

Banche: Abi, Pmi finanziate con 1,2mld nei Progetti investimenti Italia

(ASCA) -Roma, 10 ago - A fine giugno 2013 ammontano a 1,2 miliardi di euro, per un totale di 3.331 domande accolte, i finanziamenti di ''Progetti investimenti Italia'' per le Pmi.

Lo rende noto l'Abi, a seguito di una rilevazione sulle prime operazioni effettuate, sottolineando che ''l'utilizzo del primo miliardo di euro messo a disposizione e' un segnale importante nella prospettiva di rilancio economico dell'Italia''.

L'iniziativa - focalizzata su un plafond complessivo di 10 miliardi di euro prorogato al 30 giugno 2014 in base al nuovo ''Accordo per il credito 2013'' firmato recentemente tra Abi e le altre Associazioni di imprese - e' diventata pienamente operativa da gennaio 2013 nell'ambito dell'Accordo ''Nuove misure per il credito alle Pmi'' stipulato lo scorso anno tra Abi e tutte le associazioni rappresentative del mondo imprenditoriale, alla presenza del Ministro dell'Economia e delle Finanze e del Ministro dello Sviluppo Economico al fine, tra l'altro, di favorire la crescita degli investimenti delle imprese.

In particolare, si evidenzia che: sono state accolte finora 3.331 domande di finanziamento per un controvalore 1,2 miliardi di euro; l'84% delle domande presentate riguarda investimenti in beni materiali; le domande accolte ''garantite'' dal Fondo di garanzia per le Pmi, dall'Ismea o dalla Sace nonche' dai Confidi rappresentano l'11%; tra i finanziamenti erogati, quelli con durata superiore a 3 anni rappresentano circa i due terzi; l'analisi relativa alla distribuzione dei finanziamenti erogati per attivita' economica dell'impresa richiedente rileva che: o il 42,8% dei finanziamenti e' riferito ad imprese del settore ''industria''; o il 30,9% dei finanziamenti e' riferito ad imprese del settore ''commercio e alberghiero''; o il 5,5% dei finanziamenti e' riferito ad imprese del settore ''artigianato''; o il 4,5% dei finanziamenti e' riferito ad imprese del settore ''edilizia e opere pubbliche''; o il 4,4% dei finanziamenti e' riferito ad imprese del settore ''agricoltura''; o il restante 11,9% agli ''altri servizi''.

A livello territoriale, il maggior numero di finanziamenti e' stato erogato in Lombardia (29% del totale dei finanziamenti), Veneto (14%), Toscana (13%) ed Emilia Romagna (11%).

Il plafond e' rivolto alle Pmi, in bonis, che vogliano effettuare investimenti in beni materiali e immateriali strumentali all'attivita' di impresa.

com-lus/lus/ss

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Alitalia
Alitalia: liquidità al limite, tagli potrebbero salire a 400 mln
Generali
Intesa SanPaolo vola in borsa dopo no a Generali: mercato approva
Ue
Regioni: Lombardia la più competitiva in Italia, 143esima in Ue
Borsa
In bilico fusione Lse-Deutsche Borse, nodo mercato titoli Stato
Altre sezioni
Salute e Benessere
Malattie rare, Scaccabarozzi: 560 farmaci in sviluppo nel mondo
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Premio Ercole Olivario, in gara 174 etichette da 17 Regioni
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
E.ON:Per 6 italiani su 10 ideale per la casa è l'energia solare
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Fisica, Masterclass: 3000 studenti alla scoperta delle particelle
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech