venerdì 09 dicembre | 09:25
pubblicato il 21/gen/2014 15:05

Banche: Abi, cala la raccolta a dicembre 2013 di oltre 3 mld

Banche: Abi, cala la raccolta a dicembre 2013 di oltre 3 mld

(ASCA) - Roma, 21 gen 2014 - A fine 2013 la raccolta sull'interno da clientela delle banche in Italia diminuisce di quasi 3 miliardi su base mensile e registra una variazione lievemente negativa su base annua; ancora positiva la componente depositi ancorche' in decelerazione, mentre in contrazione la dinamica delle obbligazioni e la provvista dall'estero.

La provvista - spiega l'Abi nel consueto 'Rapporto' - diffuso in occasione del comitato esecutivo che si tiene domani a Milano - e' diminuita di quasi 3,3 miliardi su base mensile, manifestando una variazione annua pari a -1,8% (da +0,6% di fine novembre 2013; +1,6% a dicembre 2012).

Piu' in particolare, la raccolta bancaria da clientela residente e' risultata pari a 1.730,6 miliardi di euro, prima dell'inizio della crisi - a fine 2007 - l'ammontare della raccolta bancaria si ragguagliava a circa 1.513 miliardi di euro (+218 miliardi dalla fine del 2007 ad oggi); cosi' composta: 1.000,5 miliardi di depositi da clientela (+214,6 miliardi dalla fine del 2007 ad oggi) e 512,2 miliardi di obbligazioni (+5,3 miliardi dal 2007). Nel corso dell'ultimo anno lo stock della raccolta e' diminuito di quasi 31 miliardi di euro. A novembre 2013 inoltre, continua ad essere negativo il trend dei depositi dall'estero11: in particolare, quelli delle banche italiane sono stati pari a circa 344,3 miliardi di euro, il 3,4% in meno di un anno prima (-3,5% il mese precedente). La quota dei depositi dall'estero sul totale provvista si e' posizionata al 12,5% (12,9% un anno prima).

Il flusso netto di provvista dall'estero nel periodo compreso fra novembre 2012 e novembre 2013 e' stato negativo per circa 12 miliardi di euro. A fine novembre 2013 la raccolta netta dall'estero (depositi dall'estero meno prestiti sull'estero) e' stata pari a circa 145 miliardi di euro (+6,1% la variazione tendenziale). Sul totale degli impieghi sull'interno e' risultata pari al 7,5% (6,9% un anno prima), mentre i prestiti sull'estero - sempre alla stessa data - sono ammontati a 199,3 miliardi di euro.

Stabile la remunerazione media della raccolta bancaria.

Le statistiche armonizzate del Sistema europeo di banche centrali rilevano come il tasso medio della raccolta si e' collocato a dicembre 2013 a 1,89% (1,89% anche a novembre 2013; 2,89% a fine 2007). Il tasso sui depositi in euro applicato alle famiglie e societa' non finanziarie e' rimasto, nel periodo piu' recente, sostanzialmente stabile a 0,98% (0,99% a novembre 2013. Nell'ultimo mese il tasso delle operazioni pronti contro termine e' sceso dall'1,74% all'1,50%, mentre il rendimento delle obbligazioni bancarie e' rimasto stabile al 3,44%.

ram

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Bce
Draghi prolunga gli stimoli di 9 mesi e rassicura sull'Italia
Bce
Bce inchioda i tassi a zero e proroga il Qe a tutto il 2017
Bce
Draghi: non vediamo euro a rischio da incertezza politica Italia
Ambiente
Italia rischia sanzioni Ue per mancato trattamento acque reflue
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Domenica 11 dicembre Cantine aperte a Natale
Turismo
Con Volagratis Capodanno low cost da Parigi al Mar Rosso
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
Roma, domani al via la terza "Isola della sostenibilità"
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Ricerca, da 2018 l'ERC tornerà a finanziare team multidisciplinari
Motori
Flash Mob ai Fori per Amatrice con la Ferrari del record in Cina