mercoledì 18 gennaio | 17:19
pubblicato il 14/nov/2012 13:54

Banca Mondiale/ Italia,oltre 70% costo avvio impresa va a notai

Barca: una vera tassa da parte di una categoria di "rentier"

Banca Mondiale/ Italia,oltre 70% costo avvio impresa va a notai

Roma, 14 nov. (askanews) - Un gruppo di "rentier" che caricano di costi le imprese, accaparrandosi di fatto buona parte dei miglioramenti compiuti per alleggerire le procedure di avvio di una attività: a denunciarlo è il rapporto sull'Italia della Banca Mondiale, presentato oggi a Roma e dal quale emerge un dato eclantante. I "servizi professionali" rappresentano in media più del 70 per cento dei costi per avviare una impresa. Per essere più precisi il 72,2 per cento, che viene assorbito dai "costi notarili". "Una vera tassa", ha commentato il ministro per la coesione territoriale Fabrizio Barca, intervenendo alla presentazione dello studio. "Ci sono professionisti che si accaparrano dei miglioramenti fatti sui tempi di avviamento si una attività. Si tratta di una vera tassa sull'attività di impresa che viene da una categoria di rentiers". Barca ha peraltro lamentato che a fronte di questi costi elevati corrisponde una mancata competizione nel settore, anche tra le città. Ed è la stessa Banca Mondiale a puntare il dito sul problema, affermando nello studio come "avviare una impresa in Italia è rapido ma costoso". In media nelle 13 città monitorate avviare un attività comporta 6 diverse procedure, con un tempo totale di soli 9 giorni, ma quando si guarda ai costi si raggiunge ben il 14,5 per cento del reddito procapite. Con queste caratteristiche la città media italiana si piazza 96esima tra 185 economie mondiali del rapporto generale Doing Business. Nella graduatoria generale l'Italia invece si colloca al già non esaltante 73esimo posto. Maglie nere suo costi sono Milano e Roma. (segue)

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Alitalia
Alitalia, Hogan: da Etihad e Abu Dhabi impegno per rilancio
Economia estera
Il presidente cinese Xi va a Davos a difendere il libero scambio
Davos
Padoan da Davos: in Italia stiamo continuando riforme strttturali
Fs
Fs: firmato accordo, acquisisce la società greca Trainose
Altre sezioni
Salute e Benessere
"Guarda che bello", quando gli occhi dei bimbi si curano con gioia
Motori
Moto, Ducati e Diesel insieme per una Diavel post-apocalittica
Enogastronomia
Alla Luiss il primo corso di alimentazione sostenibile
Turismo
Da Bookingfax una App per riportare turisti in Agenzia di viaggio
Energia e Ambiente
Leader mondiali dell'industria danno vita all'Hydrogen Council
Moda
Moda, dopo Milano Brandamour apre uno show room anche a New York
Scienza e Innovazione
"L'Ara com'era", il racconto dell'Ara Pacis diventa più immersivo
TechnoFun
Rischi del web, ecco le 8 truffe che colpiscono gli italiani
Sistema Trasporti
Gb, arrivato a Londra primo treno merci proveniente dalla Cina