lunedì 05 dicembre | 13:58
pubblicato il 08/mar/2013 14:03

Banca Generali: utile netto +76% a 129 mln, aumenta dividendo (1 upd)

(ASCA) - Roma, 8 mar - Conti in forte crescita per Banca Generali che archivia il 2012 con un utile netto che sfiora i 130 milioni di euro, segnando una progressione del 76% sul precedente esercizio. In aumento anche la cedola. Il cda infatti ha deliberato di distribuire un dividendo di 0,90 euro per azione (+64% sull'anno scorso).

''Siamo molto soddisfatti del forte sviluppo registrato dalla banca nell'ultimo anno - commenta l'ad Piermario Motta - in un contesto di persistente volatilita' e difficolta' economiche siamo riusciti a crescere in modo esponenziale sia nella raccolta che nei profitti, senza alterare la solidita' patrimoniale e la capacita' di retribuire gli azionisti, tratti distintivi della nostra realta' che sono infatti ulteriormente migliorati. Questo cambio di marcia nel nostro percorso di crescita e' il frutto degli sforzi profusi nella ricerca di eccellenza e qualita' nelle soluzioni d'investimento, delle competenze e professionalita' dei nostri consulenti e della dedizione nel servizio alla clientela. I numeri riflettono al meglio la competitivita' del nostro modello di business che trova sempre piu' consensi tra i risparmiatori e che, per quest'insieme di elementi, ci porta a guardare con fiducia ed entusiasmo alle sfide dell'anno in corso''.

Tornando ai numeri, Banca Generali rileva che l'eccellente risultato e' da ricondurre in primo luogo al rilevante incremento del margine d'intermediazione salito del 38,7% a 338 milioni, (331,1 milioni, +39,7% escludendo Generali Investment Luxembourg ''GIL''), grazie in particolare al contributo del margine di interesse e delle commissioni nette.

Il margine d'interesse si e' attestato infatti a 111,6 milioni, con un rialzo del +127,4%, che riflette il buon livello di redditivita' del portafoglio titoli della Banca, la crescita dei depositi e dell'attivita' di finanziamento contro garantita e da ultimo il contributo legato alla partecipazione della Banca alle attivita' di finanziamento promosse dalla BCE nel dicembre 2011 e nel febbraio 2012 (LTRO).

Le commissioni lorde sono state pari a 384,6 milioni, in crescita del 9,7% rispetto allo scorso esercizio (355,6 milioni, +10,2% ex-GIL). Di queste, le commissioni ricorrenti (di gestione, di sottoscrizione e bancarie) hanno rappresentato l'87% del totale. Positiva in particolare la dinamica delle commissioni di gestione che si sono attestate a Euro280 milioni nell'anno, con un incremento del 4% nell'ultimo trimestre (251 milioni, +5% nel trimestre ex-GIL). Le commissioni nette hanno segnato un aumento del 14% a 214,1 milioni, (207,2 milioni, +14,3% ex-GIL) in presenza di un pay-out sostanzialmente in linea con la media degli ultimi due anni.

A fine 2012 le masse totali si sono attestate a 26,2 miliardi, in crescita del 12% rispetto ai 23,3 miliardi dell'esercizio precedente. Nel dettaglio, le masse gestite sono pari a 18,4 miliardi (il 70% del totale), in crescita del 15% rispetto all'esercizio precedente. L'incremento e' da legare alla raccolta netta gestita (pari a 1.627 milioni nel periodo) e alla buona performance degli attivi sottostanti, pari al 7,7% netto su base media ponderata. Nello specifico le masse investite in fondi e gestioni di portafogli sono pari a 9,9 miliardi (+14% rispetto allo scorso esercizio).

Le masse amministrate sono pari a 7,8 miliardi, in crescita del 7% rispetto all'esercizio passato.

Di questi 2,1 miliardi sono rappresentati da conti correnti.

La raccolta netta complessiva realizzata nel 2012 si e' attestata a 1.602 milioni (+27%). Nella prima parte dell'anno la raccolta si e' concentrata su prodotti difensivi di liquidita' e su prodotti assicurativi, mentre nella seconda parte dell'anno la raccolta si e' aperta a fondi e gestioni di portafogli allo scopo di diversificare i patrimoni e cogliere le opportunita' di investimento dei mercati internazionali.

did/

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Cambi
Cambi, euro in calo sul dollaro ai minimi da 21 mesi
Titoli di Stato
Il rendimento del Btp 10 anni torna sopra il 2%
Pil
Pil, Istat: verso stabilizzazione ritmo di crescita dell'economia
Ferrero
Ferrero si 'mangia' i biscotti belgi Delacre
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Festa a Roma con Heinz Beck per i 30 anni del Gambero Rosso
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari