lunedì 27 febbraio | 18:06
pubblicato il 31/dic/2015 14:55

Autostrade, Aiscat: aumenti tariffe solo per 6 società su 27

"Oltre a violazione contratto causa gravi danni a concessionarie"

Autostrade, Aiscat: aumenti tariffe solo per 6 società su 27

Roma, 31 dic. (askanews) - "Ancora una volta al riconosciuto impegno del Settore autostradale italiano non è corrisposto analogo impegno da parte del Governo che ha concesso gli adeguamenti previsti contrattualmente solo a 6 società su 27". Lo scrive l'Aiscat in una nota.

"Infatti - spiega l'associazione delle concessionarie - la maggior parte dei piani finanziari delle concessionarie autostradali, scaduti tra il 2012 e il 2013, non risultano ad oggi ancora approvati da parte dei ministeri competenti nonostante siano stati presentati tempestivamente da parte dei concessionari e nonostante esistano precise indicazioni emanate dal Cipe sulla tempistica relativa".

"Questo comporta, oltre ad una violazione della normativa e del contratto - aggiunge -, gravi danni per i concessionari i quali - in mancanza di un piano approvato - non sono messi in grado di effettuare gli ulteriori investimenti previsti, minando la credibilità delle aziende e del Paese con pesanti ripercussioni sulla bancabilità dei progetti".

"Ed ancora, lo scorso anno il Governo ha promosso degli accordi con i concessionari autostradali finalizzati a calmierare in via provvisoria la tariffa. Le concessionarie autostradali e l'Aiscat hanno responsabilmente aderito vista la difficile congiuntura economica - prosegue -. Tali accordi prevedevano che, al fine di salvaguardare il principio della certezza del contratto, il Governo riconoscesse una forma di recupero del mancato incremento tariffario entro il 30 giugno 2015, termine spirato in assenza di alcuna concreta azione da parte del Ministero per dar seguito agli impegni presi".

"Solo in data odierna - conclude l'Aiscat - il ministero concedente fa sapere che il recupero avverrà all'approvazione dei suddetti Piani Economico-Finanziari con evidente aggravio di costi per l'utenza".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Alitalia
Alitalia: liquidità al limite, tagli potrebbero salire a 400 mln
Generali
Intesa SanPaolo vola in borsa dopo no a Generali: mercato approva
Borsa
In bilico fusione Lse-Deutsche Borse, nodo mercato titoli Stato
Ue
Regioni: Lombardia la più competitiva in Italia, 143esima in Ue
Altre sezioni
Salute e Benessere
Malattie rare, Scaccabarozzi: 560 farmaci in sviluppo nel mondo
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Premio Ercole Olivario, in gara 174 etichette da 17 Regioni
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
E.ON:Per 6 italiani su 10 ideale per la casa è l'energia solare
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Fisica, Masterclass: 3000 studenti alla scoperta delle particelle
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech