martedì 06 dicembre | 13:23
pubblicato il 31/dic/2015 14:55

Autostrade, Aiscat: aumenti tariffe solo per 6 società su 27

"Oltre a violazione contratto causa gravi danni a concessionarie"

Autostrade, Aiscat: aumenti tariffe solo per 6 società su 27

Roma, 31 dic. (askanews) - "Ancora una volta al riconosciuto impegno del Settore autostradale italiano non è corrisposto analogo impegno da parte del Governo che ha concesso gli adeguamenti previsti contrattualmente solo a 6 società su 27". Lo scrive l'Aiscat in una nota.

"Infatti - spiega l'associazione delle concessionarie - la maggior parte dei piani finanziari delle concessionarie autostradali, scaduti tra il 2012 e il 2013, non risultano ad oggi ancora approvati da parte dei ministeri competenti nonostante siano stati presentati tempestivamente da parte dei concessionari e nonostante esistano precise indicazioni emanate dal Cipe sulla tempistica relativa".

"Questo comporta, oltre ad una violazione della normativa e del contratto - aggiunge -, gravi danni per i concessionari i quali - in mancanza di un piano approvato - non sono messi in grado di effettuare gli ulteriori investimenti previsti, minando la credibilità delle aziende e del Paese con pesanti ripercussioni sulla bancabilità dei progetti".

"Ed ancora, lo scorso anno il Governo ha promosso degli accordi con i concessionari autostradali finalizzati a calmierare in via provvisoria la tariffa. Le concessionarie autostradali e l'Aiscat hanno responsabilmente aderito vista la difficile congiuntura economica - prosegue -. Tali accordi prevedevano che, al fine di salvaguardare il principio della certezza del contratto, il Governo riconoscesse una forma di recupero del mancato incremento tariffario entro il 30 giugno 2015, termine spirato in assenza di alcuna concreta azione da parte del Ministero per dar seguito agli impegni presi".

"Solo in data odierna - conclude l'Aiscat - il ministero concedente fa sapere che il recupero avverrà all'approvazione dei suddetti Piani Economico-Finanziari con evidente aggravio di costi per l'utenza".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Borsa
Vittoria No non spaventa la Borsa (-0,21%) ma banche vanno giù
L.Bilancio
L.Bilancio, Dijsselbloem: ora impossibile chiedere misure extra
Governo
Governo, Cgil: elezioni anticipate pericolosa fuga in avanti
Cnel
Referendum, Napoleone: popolo ha riconosciuto il ruolo del Cnel
Altre sezioni
Salute e Benessere
Airc finanzia ricerca per migliorare diagnosi noduli alla tiroide
Enogastronomia
Mantegna contro Margherita: la pizza cambia nome e si veste d'arte
Turismo
Ponte Immacolata, per un italiano su due hotel è luogo dolce vita
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Luci di Natale: come smaltire quelle vecchie e tutelare l'ambiente
Scienza e Innovazione
Pakistan, sta morendo avvelenato il più grande lago del paese
Motori
Nuova Leon Cupra, più potenza e migliori prestazioni